Commenti post partita

Tante botte e poco calcio: finisce 1-1 tra Cagliari e Torino

I granata vanno in vantaggio alla mezz’ora con Sanabria, ma subiscono il ritorno del Cagliari che nella ripresa trova il pari con Joao Pedro. Quarto pareggio consecutivo per Mazzarri, altro passo falso fuori casa del Toro.

IL PRIMO TEMPO – La partita si rivela fin dai primi minuti molto tattica e fisica, che costringe l’arbitro Massimi ad una grande rigidità: ammoniti in pochi minuti Dalbert, Pobega e Bremer. Non succede quasi niente fino alla mezz’ora, quando Pobega scaglia un missile dai venti metri su cui Cragno si oppone goffamente. La ribattuta è preda di Sanabria, che riesce a insaccare dopo un rimpallo vinto contro Carboni. Il Toro passa in vantaggio alla prima vera occasione, rompendo un digiuno che fuori casa durava da 425’. Il match non cambia però i binari, con continui scontri, anche molto duri in mezzo al campo. Ne fa le spese il granata Lukic, terzo ammonito dei suoi per una trattenuta su Keita. Pochissimi sprazzi di calcio nel mezzo a tantissime interruzioni: l’ultima occasione del primo tempo capita sui piedi di Pjaca, che dribbla due avversari ma serve troppo tardi Lukic sulla sinistra. 

LA RIPRESA – Il secondo tempo continua sulla falsa riga del primo, con le due compagini aggressive ma poco lucide davanti alla porta. Al 50’ il pallone del pareggio capita sulla testa di Joao Pedro, incredibilmente murato da Milinkovic Savic. Ma l’appuntamento con il gol è rinviato di soli 120”, perché sul cross di Carboni il n°10 si inventa una rovesciata spettacolare, che vale l’1-1. Nono gol in serie A di Joao Pedro, il settimo realizzato in casa. I granata accusano il colpo e rischiano di incassare il 2-1 quando Ceppitelli fallisce di testa da ottima posizione. Juric inserisce Baselli e Zaza per Brekalo e Sanabria. Mazzarri replica inserendo Pavoletti in luogo di Keita. Il Toro sembra non girare suo solito, ciononostante costruisce tre palle da gol negli ultimi dieci minuti. Lanciato da una verticalizzazione illuminante di Pjaca, Praet calcia fuori a tu per tu con Cragno, Zaza lo imita di testa poco dopo e Baselli fallisce clamorosamente il pallonetto nell’area piccola. Entra anche Ansaldi nel Toro, ma il Cagliari resiste all’assalto finale e Massimi decreta la fine delle ostilità. Finisce 1-1 all’Unipol Domus, i sardi centrano il quarto pareggio consecutivo e agganciano il Genoa al terzultimo posto, il Toro fallisce il sorpasso sul Sassuolo, che resta dunque dodicesimo.

Rivivi le statistiche del match Cagliari-Torino

Guarda gli highlights

arrow-left
arrow-right