Altre News

Gazzetta: da giugno 2023 la FIFA istituirà un Regolamento Agenti per fissare un tetto alle commissioni

La volontà è quella di limitare le spese per gli intermediari nelle trattative di compravendita

L’argomento è molto dibattuto negli ultimi anni e molto recentemente è stata la causa della rottura fra Walter Sabatini e la Salernitana, oltre alle dichiarazioni rilasciate più volte dal presidente della Fiorentina Rocco Commisso. Ora potrebbe esserci una svolta, perché secondo quanto riporta la Gazzetta dello Sport il consiglio della FIFA interverrà direttamente sulla regolamentazione delle commissioni agli agenti nei trasferimenti dei calciatori, con una riforma apposita che creerà un Regolamento Agenti. Il progetto dovrebbe partire da giugno 2023 – quindi le prossime due sessioni di mercato, quella estiva che sta per cominciare e quella invernale del gennaio prossimo non verranno toccate – e fisserà dei paletti sulle percentuali che ogni procuratore andrà ad intascare nelle operazioni di compravendita dei calciatori.

Non solo, perché nelle idee della FIFA c’è la volontà di introdurre un sistema di licenze obbligatorie e la necessità di soddisfare determinati requisiti per chi esercita la professione, un tetto massimo per gli onorari – comunque legato ad una percentuale del costo del cartellino -, il divieto di rappresentanza multipla – ossia in ogni trattativa l’agente non potrà rappresentare più parti coinvolte per evitare conflitti di interesse -, gli onorari verranno pagati attraverso la Camera di compensazione FIFA – una nuova istituzione che favorirà la trasparenza – e l’obbligo di pubblicità di ogni operazione svolta dagli agenti, sia per quanto riguarda il costo del trasferimento sia per quanto riguarda il proprio compenso, sempre per avere massima trasparenza. Manca ancora l’ok definitivo, ma nelle prossime settimane si definiranno gli ultimi dettagli e, come detto, il nuovo regolamento dovrebbe entrare in vigore nel giugno 2023.

Fonte: gazzetta.it