Altre News

L’Equipe: la UEFA pensa ad un nuovo torneo tra i Campioni d’Europa e altri tre top club

Nuovo format anche per la Supercoppa Europea, che si disputerebbe fra i vincitori di Europa League e Conference League

uefa

La notizia arriva da una fonte molto autorevole e potrebbe cambiare di molto il quadro delle competizioni europee. Secondo l’Equipe, che ha visionato il bando per aggiudicarsi i diritti audiovisivi 2024-2027 inviato alle emittenti televisive, la UEFA sta pensando di organizzare un nuovo torneo fra la vincitrice della Champions League e altri tre top club, da disputarsi in estate sulla base di un quadrangolare in stile Final Four – due semifinali, la finale 3° e 4° posto e la finalissima, tutte in gara secca – e molto probabilmente negli Stati Uniti – per promuovere il calcio europeo. Non si sa ancora quali squadre sarebbero coinvolte oltre ai Campioni d’Europa, se la finalista perdente e le altre due semifinaliste oppure le pretendenti saranno scelte in base al ranking UEFA, ma il nuovo format partirebbe dall’estate 2024 – indicativamente a metà agosto – e fungerebbe così da apertura alla stagione internazionale.

È un’idea presente nel bando, ma nulla è stato deciso” fanno sapere fonti interne all’UEFA all’Agence France-Press, anche se i dettagli trapelati fanno intendere che sia un po’ più di una semplice proposta. Con questo nuovo calendario, anche la Supercoppa Europea cambierebbe formato, perché la vincitrice dell’Europa League si contenderebbe il trofeo con la vincente della Conference League. Una rinfrescata totale al quadro delle competizioni internazionali fra club dunque, che dal 2024 vedrà anche una Champions League rinnovata, con il passaggio da 32 a 36 squadre e 64 partite in più da disputare, a cui si aggiungeranno gli allargamenti anche di Europa League e Conference League. Tantissime gare aggiuntive per i tifosi che saranno entusiasti, forse un po’ meno gli allenatori ed i giocatori costretti a un tour de force importante – senza considerare gli impegni con le proprie nazionali -, anche se il numero uno dell’UEFA Aleksander Ceferin si dice molto soddisfatto dei cambiamenti attuati.

Fonte: sportmediaset.it