I fantaconsigli

Come suddividere qualsiasi budget all’asta del Fantacalcio

Come non gestire il budget al Fantacalcio

Fantacalcio 2022/23

Non esiste una divisione perfetta del budget al fantacalcio, ogni sito o applicazione consiglia una % diversa da assegnare ai diversi reparti. La divisione classica è la seguente: 10% per i portieri, 20% per i difensori, 30% per i centrocampisti e 40% per gli attaccanti.

Divisione del budget

Negli ultimi anni queste percentuali si sono spostate a seconda dei giocatori che arrivavano in Serie A, come ad esempio l’anno scorso il listone era pieno di centrocampisti che hanno over performato rendendo inutile l’acquisto del super top (Chiesa, Malinovskyi o Mkhitaryan). Le percentuali degli ultimi anni si sono concentrate maggiormente sugli attaccanti e i centrocampisti (ritenuti dalla maggior parte dei fantallenatori i reparti vincenti), spostando così il budget dalla difesa/porta al centrocampo/attacco. I crediti da spendere per ogni reparto, secondo i principali siti sul web sono: 40 crediti per i portieri, 80 per i difensori, 120 per i centrocampisti e 260 per gli attaccanti. Dunque per evitare di spendere troppi crediti per alcuni giocatori obbligandosi a rispettare le percentuali trovate in un qualunque sito, il nostro consiglio è quello di seguirli tutti e non ascoltarne nessuno, cioè ogni asta ha le sue dinamiche e non può esistere una divisione perfetta del budget, il vostro compito sarà quello di capire dove gli altri giocatori spendono di più e sfruttare gli altri reparti a vostro vantaggio (anche se dovrete rinunciare al vostro bomber preferito). In poche parole se Lorenzo vede che nella sua asta nessuno sta spendendo in difesa comprerà lui tutti i top di reparto (Gosens, Theo, Bremer …) rinunciando a parte del suo budget per il centrocampo o per l’attacco. Questa scelta gli permetterà di avere un ottima difesa e di sfruttare tutte le opportunità negli altri reparti senza dover rischiare di pagare l’ultimo attaccante rimasto 200 crediti.

Robin Gosens News

vai alle news arrow-right

Theo Hernández News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right