Calciomercato

Tuttosport rivela, Ten Hag chiama Rabiot al telefono: “ Vieni allo United”. Si può chiudere a 17 mln

L’incastro si può trovare a metà strada tra la richiesta della Juventus (20 milioni) e la prima offerta da Old Trafford (15 milioni)

Photo LiveMedia/Francesco Scaccianoce Genova, Italy, May 06, 2022, italian soccer Serie A match Genoa CFC vs Juventus FC Image shows: Adrien Rabiot (Juventus FC) in action LiveMedia – World Copyright

Scrive Tuttosport, Una telefonata ti può cambiare la vita, figuriamoci cosa può fare in una trattativa di mercato. Non basta per arrivare alla chiusura, ma di certo aiuta. Adrien Rabiot ha approfittato dei due giorni di pausa prima della ripresa degli allenamenti, fissata per oggi, per lasciare Torino, sfuggire dall’afa e cercare di rilassarsi altrove. E nella serata di lunedì ha ricevuto una chiamata speciale, dall’Inghilterra: dall’altra parte della cornetta, come si diceva una volta, Erik Ten Hag, allenatore di quel Manchester United che ha individuato in Rabiot (e non solo lui, visto che si parla anche di altri colpacci come Milinkovic-Savic e Morata) un possibile rinforzo a centrocampo.

Una telefonata – anticipata dalla richiesta ufficiale da Old Trafford alla Juventus per poter contattare l’entourage del giocatore – che è stata definita cordiale, apprezzata anche dal ragazzo, in cui l’allenatore ha spiegato il progetto che ha in mente per il francese all’interno del mondo United e la sua idea di calcio. Un passo in avanti importante, che è andato a braccetto con gli sviluppi di ieri sul fronte della trattativa pura, sia tra Juventus e Manchester, sia tra gli inglesi e Veronique Rabiot, la madre-agente del centrocampista. Ma la questione non è ancora chiusa, attenzione: serve trovare l’intesa contrattuale ed economica per il francese e convincere del tutto mamma Veronique, il vero fulcro di tutta la questione. Si è detto e ripetuto che Rabiot vorrebbe disputare la Champions League e con i Red Devils non potrebbe farlo, tuttavia due aspetti ritenuti importanti dall’entourage del francese, ovvero blasone e disponibilità finanziaria del club, potrebbe in qualche modo compensare l’eventuale mancata partecipazione, quest’anno, del giocatore nella massima competizione europea, in caso appunto di trasferimento allo United.

E l’accordo tra le due società? Molto più semplice, per quanto da limare: l’incastro si può trovare a metà strada tra la richiesta della Juventus (20 milioni) e la prima offerta da Old Trafford (15 milioni). Di strada ne serve ancora un po’ per arrivare alla conclusione della trattativa, però la via è tracciata e il Manchester United è passato davanti a tutti su Rabiot, superando anche il Monaco che non ha lo stesso fascino e ha meno potere d’acquisto a livello economico. Ora la palla passa a mamma Veronique: il figlio nella Juventus guadagna 7 milioni netti a stagione, allo United chiederebbe un aumento ulteriore. Nell’immaginario collettivo dei tifosi, Rabiot resta una figura controversa, dal grande potenziale inespresso e mai entrato davvero nel cuore della gente: una buona fetta di popolo bianconero tifa per la cessione, che porterebbe a una plusvalenza non da poco (era stato preso a parametro zero), utile a finanziare altre operazioni in entrata.

In attesa di notizie da Torino c’è sempre Leandro Paredes: prima deve uscire un centrocampista, con Rabiot che sembra il più vicino alla partenza. Ma nelle idee della Juventus con la valigia pronta c’è anche Arthur: il brasiliano ha un ingaggio pesante che finora ha scoraggiato le squadre interessate a lui, in primis il Valencia che sembrava lanciato ma che ha dovuto fare i conti con l’infattibilità – almeno al momento – dell’operazione. Dalle parti della Continassa non ritengono che l’eventuale uscita di due elementi in mezzo al campo comporti l’ingresso di altrettanti rinforzi nel settore: ne arriverebbe, in teoria, uno solo, con Paredes in pole position e Frattesi del Sassuolo ora come ora sullo sfondo, però con la possibilità di risalire qualora il Psg non dovesse aprire alla formula del prestito con diritto di riscatto. In uscita c’è anche il giovane Nicolò Rovella, nel mirino di tanti club di Serie A con il Monza in vantaggio (ovviamente si tratterebbe di un prestito) mentre tra oggi e domani è atteso l’annuncio del rinnovo contrattuale di Nicolò Fagioli fino al 2026.

LEGGI ANCHE, Sentite Di Canio: “La Juve non è da vertice”. Poi massacra Pogba: “Dopo il Mondiale si è perso”

Juventus News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right