Altre News

Mourinho: “A Roma per costruire una mentalità che mancava da anni. Questo club vale molto più della squadra”

L’allenatore portoghese è l’unico ad aver vinto tutte e tre le competizioni UEFA

Photo LiveMedia/Ettore Griffoni Udine, Italy, September 04, 2022, italian soccer Serie A match Udinese Calcio vs AS Roma Image shows: Roma’s Head Coach Jose’ Mourinho portrait LiveMedia – World Copyright

José Mourinho ha rilasciato un’intervista alla UEFA nel preview dell’Europa League e della Conference League. Unico allenatore ad aver vinto tutti e tre le competizioni UEFA, sfoggia con orgoglio il tatuaggio sulla spalla destra che ritrae le tre coppe, ma non per questo si sente arrivato: “Di strada da fare ce n’è ancora tanta e proverò a ottenere qualcosa in più“. Il suo arrivo sulla panchina della Roma ha rivitalizzato un ambiente che si era allontanato dalla squadra: “La cosa fondamentale era costruire una mentalità che alla Roma non era presente da tanti anni. È stata costruita parallelamente a un altro elemento per me cruciale: l’empatia. L’empatia per me va oltre il gruppo, si estende anche a come è percepito il club dal resto della società, questo club vale molto più della squadra, ha un peso enorme, subisce pressione dalla comunità e dai tifosi. Era una stagione importante, non solo per la squadra, ma anche per il club e a essere onesto anche per me“. Visto il suo passato, l’allenatore portoghese si può definire un esperto di finali europee: “In finale una squadra dovrebbe sentirsi più a suo agio possibile. Non ho mai creduto al fattore sorpresa. Per me questa è una squadra á la Mourinho, una squadra in cui i giocatori si sentono a proprio agio. I giocatori interpretano il ruolo degli artisti. Noi non siamo gli artisti e in partite come questa gli artisti devono fare la differenza e ne ho avuti alcuni che lo hanno fatto“. Poi, rivela il segreto della vittoria in finale di Conference League della Roma: “I tifosi sono arrivati in tantissimi, hanno preso d’assedio la città e questo ha aiutato la Roma a festeggiare la vittoria di un titolo dopo tanti anni“.

Fonte: Corriere dello Sport

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Mertens è tornato a Napoli: sarà allo stadio per la sfida contro il Liverpool?

Roma News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right