Approfondimenti

Uno sceicco nel futuro della Samp: l’obiettivo è trovare l’accordo per la cessione

La Sampdoria nelle mani di uno sceicco. Sarebbe questo – secondo quanto riportato da Il Secolo XIX – il futuro del club blucerchiato

Photo LiveMedia/Alessio Tarpini Verona, Italy, September 04, 2022, italian soccer Serie A match Hellas Verona FC vs UC Sampdoria Image shows: sampdoria celebrates the caputos’ goal LiveMedia – World Copyright

La Sampdoria nelle mani di uno sceicco. Sarebbe questo – secondo quanto riportato da Il Secolo XIX – il futuro del club blucerchiato. Francesco Di Silvio e Ivano Bonetti saranno a Genova per uno o più incontri importanti legati alla trattativa per l’acquisto della società, con il produttore cinematografico che ha tenuto «a ribadire una cosa, lo sceicco esiste».

Lo sceicco, scrive il quotidiano, è Khalid Faleh Al Thani. «Quando ho iniziato questa avventura il dottor Vidal nutriva dei dubbi sulla mia proposta. Anche perché ci siamo affidati a degli advisor pessimi. Vorrei ringraziare Vidal, un grande professionista, perché ci è sempre stato vicino. Indicandoci quello che avremmo dovuto fare per consegnare la documentazione richiesta nel modo corretto. Preciso che Vidal non ha mai, dico mai, ostacolato in nessun modo la nostra iniziativa. Adesso finalmente stiamo facendo le cose nel modo giusto», ha aggiunto.

Nei giorni scorsi si è svolta una call, alla quale ha partecipato anche Banca Lazard e da remoto pure lo sceicco, «che esiste, che esiste. Lo ripeto perché non siamo stati presi sul serio e invece siamo in gara anche noi, in competizione con gli altri soggetti interessati. Oggi le cose sono più chiare, ma attenzione non sto dicendo che siamo arrivati alla fine. Dobbiamo completare la documentazione, lo faremo a breve. E poi speriamo di poter chiudere la trattativa».

Il documento principale che ancora manca è il “proof of funds”, certificato da una banca, l’unico che attesta la capacità finanziaria di un soggetto a compiere una operazione. Superando anche i controlli relativi alle norme anti-riciclaggio. Di Silvio – che agisce come tramite nella vicenda – fa capire che a breve sarà prodotto e a quel punto Faleh Al Thani potrà presentare la sua offerta vincolante da 40 milioni di euro anche senza avere fatto una due diligence tradizionale.

Nel pomeriggio si è esposto sui social anche Ivano Bonetti: «Cari amici, abbiate pazienza, non sempre si può parlare, nel rispetto delle regole e delle persone spesso bisogna tacere e ingoiare. Ottimismo sempre nella vita. Una cosa l.a posso dire: non date retta a chi scrive e vuole fare notizia. Forza Sampdoria sempre».

Fonte: Calcio e Finanza.

Sampdoria News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right