Altre News

Dalla Spagna: i big americani vogliono la finale di Champions, la UEFA ci pensa

In futuro la finale di Champions League potrebbe trasferirsi negli USA

Fonte Foto: Profilo Instagram Champions League

Riporta Sportmediaset, se n’era già parlato, ora il portale spagnolo ‘As‘ rilancia la notizia: la finale di Champions League, in un futuro più o meno immediato, potrebbe essere disputata negli Usa. I promotori americani hanno visto le potenzialità di un evento così importante a livello planetario, con tutte le conseguenze pubblicitarie e di indotto creato dai diritti televisivi. L’idea è venuta dal successo della ‘Campeones Cup’, il torneo che mette di fronte squadre della Mls, il campionato nordamericano, a quelle della Liga messicana. 

Secondo ‘As’, “non c’è mercato commerciale e televisivo che abbia una rilevanza pari a quello americano. Le grandi competizioni calcistiche mondiali vogliono farne parte. Ogni anno aumentano le finali e i tornei importanti che si giocano negli Usa. Ma manca quella più importante: la Champions League di calcio. La partita più rilevante del pallone europeo non è mai uscita dal vecchio continente. La possibilità di trasferirsi oltreoceano è vista di buon occhio da Uefa ed Eca, che vogliono espandere il proprio mercato. 

I massimi organismi calcistici continentali hanno appena venduto i diritti in inglese per gli Usa a CBS, Viacom y Paramount per 1.500 milioni, una cifra che sarà aumentata in occasione della versione allargata della Champions a partire dal 2024. Di fatto, la International Champions Cup, che veniva organizzata ogni estate negli Usa, è sempre stato un gran successo sotto tutti i punti di vista”. E potrebbe essere il preludio dello sbarco della Champions in Nord America. 

LEGGI ANCHE, Caressa: “L’involuzione di Vlahovic è sconcertante, il peso della maglia non può diventare una zavorra”