Altre News

Lo Spezia ribalta la Samp e si prende il derby, Gotti inguaia Giampaolo

LA PARTITA

L’avvio di gara è a dir poco scoppiettante: dopo 11′ i blucerchiati passano con un capolavoro di Sabiri, libero di raccogliere palla sulla trequarti e lasciar partire un siluro che si infila all’incrocio dei pali. Neanche il tempo di godersi il vantaggio e i padroni di casa agguantano il pari: il cross di Holm è intercettato da Ferrari, che anticipa gli attaccanti spezzini ma colpisce addosso a Murillo e la palla rotola inesorabilmente in rete per l’immediato 1-1. Il match è molto intenso, la partita la fanno soprattutto i padroni di casa, ma di occasioni concrete non se ne vedono più e il finale di frazione è caratterizzato soprattutto dai tanti falli e da una tensione palpabile.

A inizio ripresa la Samp prova ad alzare il baricentro e ha subito una buona occasione grazie a un recupero alto, ma Dragowski è attento prima su Caputo, poi su Sabiri. La chance più clamorosa capita però agli ospiti sulla testa di Ampadu, che si inserisce alla perfezione su una sponda di Holm, ma trova il riflesso di uno straordinario Audero. Lo Spezia sembra crederci di più e Gotti inserisce Agudelo per Bastoni, ma subito dopo è di nuovo la Samp a sfiorare due volte il vantaggio, entrambe con conclusioni da fuori di un ispirato Sabiri. Il tedesco è però il solo che sembra in grado di accendere la luce e la maggior coralità degli aquilotti viene premiata al 72′, quando l’ennesima discesa di Holm premia l’inserimento di Nzola, che in un match fin lì piuttosto anonimo trova la zampata vincente in grado di ribaltare l’incontro. La Samp trova l’orgoglio per reagire, ma deve fare i conti con un grande Dragowski, prima attento sui tentativi di Gabbiadini e Sabiri, poi semplicemente fenomenale in uscita su Quagliarella: l’ex portiere viola nega al bomber blucerchiato la gioia del gol in pieno recupero e manda i suoi in paradiso.

LE PAGELLE

Holm 7 – Domina la fascia destra con le sue continue discese, ispira l’autogol di Murillo e fornisce a Nzola l’assist che vale il 2-1. Senza ombra di dubbio il migliore in campo.
Nzola 6,5 – Fatica per 72′, incidendo poco e sbagliando parecchio. Poi però trova il tempo di inserimento perfetto per il gol che decide l’incontro e consegna il derby allo Spezia. Esattamente ciò che alla squadra serviva.

Sabiri 6,5 – È il solo in grado di inventare e di creare pericoli. Segna un gol spettacolare, poi ne sfiora almeno altri due, ma da solo non basta a tener viva una squadra troppo dipendente dalle sue giocate.
Djuricic 5 – Giampaolo continua a credere in lui, ma le risposte tardano ad arrivare. Contribuisce poco e nulla alla manovra offensiva, sbagliando molto e creando praticamente nulla.

IL TABELLINO

Spezia-Sampdoria 2-1
Spezia (3-5-2): Dragowski 7; Ampadu 6 (42′ st Caldara sv), Kiwior 6,5, Nikolau 6; Holm 7, Kovalenko 5,5 (26′ st Ekdal 6), Bourabia 6, Bastoni 5,5 (14′ st Agudelo 6), Reca 6 (26′ st Hristov 6); Gyasi 6,5 (42′ st Ellertsson sv), Nzola 6,5.
Allenatore: Gotti 6,5
Sampdoria (4-1-4-1): Audero 6,5; Bereszynski 6, Ferrari 5 (1′ st Colley 5,5), Murillo 5,5, Augello 5,5; Villar 5 (16′ st Vieira 5,5); Leris 5 (26′ st Gabbiadini 6), Rincon 6, Sabiri 6,5, Djuricic 5 (35′ st Quagliarella 5,5); Caputo 5 (35′ st Verre 5,5).
Allenatore: Giampaolo 4,5 (in panchina Conti)
Arbitro: Sozza
Marcatori: 11′ Sabiri (Sa), 12′ aut. Murillo (Sp), 27′ st Nzola (Sp)
Ammoniti: Ferrari (Sa), Bastoni (Sp), Villar (Sa), Kovalenko (Sp), Leris (Sa), Djuricic (Sa), Ellertsson (Sp), Murillo (Sa), Nzola (Sp)
Espulsi:

da Mediaset Sport

Spezia News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right

Sampdoria News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right