Altre News

Italia, Immobile out: non è stato convocato per un problema muscolare

Immobile ko, non ci sarà oggi contro l’Inghilterra

Fonte Foto: Profilo Instagram Immobile

Scrive Sportmediaset, 14 mesi e 12 giorni dopo Wembley il mondo dell’Italia calcistica si è capovolto. Da un trionfo Europeo che lasciava sognare un Mondiale da protagonista, alla dura realtà della disfatta con la Macedonia che ai tifosi di mezzo Paese fa vivere questa sosta, che precede quella più lunga per Qatar 2022, con un certo fastidio. Il clima in cui gli Azzurri di Mancini si apprestano a scendere in campo a San Sirocontro l’Inghilterra non è certo il migliore possibile e il riconosciuto problema dell’attacco, unito ai numerosi infortuni che hanno condizionato questi giorni di ritiro, di certo non aiutano il ct a preparare serenamente una gara che  potrebbe essere decisiva per la qualificazione alle Finals di Nations League e che precede l’ultimo impegno nel girone di lunedì in Ungheria.

Da Wembley a San Siro, gli Azzurri contro il fanalino di coda del gruppo 3 devono riscattare il pesante 5-2 rimediato nell’ultima uscita in Germania e continuare a dare la caccia al primo posto nel girone, al momento occupato dall’Ungheria con 7 punti davanti alla Germania a 6 (Italia a 5). C’è quindi in ballo la permanenza dell’Italia nella Lega A di Nations e anche molto di più, perché quella con i Tre Leoni dev’essere la prima partita di una nuova era, ci si gioca la faccia e anche il morale.

E Mancini non arriva certo all’appuntamento nel migliore dei modi dovendo far fronte a diverse defezioni, non ultima quella di Tonali. Senza il giocatore del Milan, dovrebbe toccare ad un altro rossonero come Pobega agire in mediana assieme a Barella e Jorginho. In difesa, accanto a Bonucci spazio a Bastoni con Di Lorenzo ed Emerson Palmieri da terzini. In avanti invece la sorpresa: Ciro Immobile non è stato convocato per un problema muscolare e dunque al suo posto ci sarà Scamacca con al suo fianco Raspadori, mentre l’ultimo posto nel tridente offensivo se lo contendono Gabbiadini e Grifo, con il primo in pole. 

LEGGI ANCHE, Italia-Inghilterra è già nella storia: dopo 71 anni torna a suonare “God Save the King” in uno stadio