Altre News

Gascoigne rivela: “In Italia sono stato beccato mentre bevevo piña colada. Robson è impazzito”

“Gazza” ed i suoi clamorosi retroscena

Fonte: FanPage.it

Scrive il Corriere dello Sport, quando Paul Gascoigne rilascia dichiarazioni, le sue parole non passano mai inosservate. È accaduto anche negli studi di Sky Sports dove ‘Gazza‘ ha presenziato come ospite per commentare, con i presenti in studio, la lista dei 26 giocatori convocati dal ct dell’Inghilterra Gareth Southgate per il Mondiale qatariota. L’ex fantasista, tra le altre, diLazio e Tottenham, ha ammaliato lo studio con una serie di aneddoti legati alle edizioni della Coppa del Mondo che lo hanno visto protagonista dentro e soprattutto fuori dal campo e i ricordi di Gascoigne si sono concentrati tutti sulle celebri notti magiche di Italia ’90. Il cammino della Nazionale dei ‘Tre leoni’ nel torneo tricolore si fermò in semifinale contro la Germania Ovest che poi vinse quell’edizione battendo in finale l’Argentina di Maradona ma ‘Gazza‘ va oltre la delusione di quell’eliminazione e racconta, con il suo spiccato aplomb, i momenti felici vissuti nelle ‘estati mondiali’.

“Per me giocare a calcio anche d’estate era magnifico. Adoravo i Mondiali, anche se di tanto in tanto mi sono messo nei guai”, è la premessa di ‘Gazza‘ che poi aggiunge: “In Italia sono stato beccato mentre mi bevevo una piña colada sulla spiaggiaSir Bobby Robson è impazzito quando l’ha saputo”, spiega Gascoigne tra le risate dello studio. “Ricordo però, oltre al rimprovero e alla confisca della mia bevanda alcolica, anche gli aspetti positivi di quell’esperienza. Fu intensa, provo grande affetto per i Mondiali”, ammette ‘Gazza‘ con un pizzico di nostalgia. Il 55enne rincara poi la dose con la solita e inconfondibile ironia: “Comunque, sinceramente, Robson si arrabbiò anche perché avevo tentato di spacciare il cocktail per un milkshake. Non ci sono riuscito”.

LEGGI ANCHE, Sportmediaset: procuratore capo dell’AIA D’Onofrio arrestato per narcotraffico