Altre News

Rabiot: “Possiamo puntare allo Scudetto, voglio vincere l’Europa League. Con Allegri sono migliorato molto”

Le parole di Rabiot sulla Juventus

Photo LiveMedia/Claudio Benedetto Turin, Italy, October 05, 2022, UEFA Champions League football match Juventus FC vs Maccabi Haifa Image shows: Adrien Rabiot (Juventus FC) celebrates the goal of 3-1 LiveMedia – World Copyright

Scrive Sportmediaset, Adrien Rabiot si sta rivelando uno dei trascinatori, insospettabili, della Juve capace di infilare sei vittoria di fila in campionato, battendo anche Inter e Lazio, dopo un inizio difficile con tanto di prematura eliminazione dalla Champions League. E adesso si inizia addirittura a parlare di sogno scudetto. “Vista la rosa, non ho mai avuto dubbi sulla possibilità di lottare per il titolo. L’inizio non è stato facile per gli infortuni. Non abbiamo mai giocato al completo, ma avevamo l’obiettivo di tornare sul podio prima del Mondiale, per sfidare a gennaio il Napoli che ha fatto un inizio di stagione incredibile. Ma pure loro perderanno qualche punto per strada. Il ritorno di Chiesa e Pogba ci farà bene, come il contributo dei giovani come Fagioli, Miretti, Soulé e Iling Junior. Insieme possiamo puntare allo scudetto”, ha detto alla Gazzetta.

Fuori dall’Italia, però, è rimasta solo l’Europa League. “In Champions è stata una delusione ma mi sono subito detto che adesso voglio vincere l’Europa League, tra l’altro da giocare contro altre grandissime squadre. È una bella sfida, utile per darci li giusto slancio pure per lo scudetto”, ha aggiunto.

Ad un certo punto è sembrato che solo Allegri puntasse su Rabiot: “Ho imparato molto anche con Sarri, ma queste stagioni con Allegri mi hanno permesso di migliorare tanto. Ai giovani consiglio di seguire Allegri che è un grande allenatore perché non si focalizza solo sugli obiettivi, sempre importanti alla Juve, ma è molto pedagogico con loro, insistendo in allenamento anche quando sbagliano. I risultati si vedono”.

Di futuro, però, adesso il francese non ne vuole parlare: “In estate ci sono stati contatti in Premier, ma alla fine è stata forse una fortuna che sia rimasto, forse la miglior decisione. La Premier rimane il campionato più seguito, ma al futuro non ci penso, resto concentrato sul Mondiale. Io e il club non abbiamo fretta, c’è serenità e avremo tempo per soppesare ogni possibilità”.

LEGGI ANCHE, Ufficiale: Salernitana, Nicola resta, confermato da Iervolino. Il comunicato del club

Juventus News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right