Altre News

Gravina su Euro 2032: “Chiederemo alla Uefa sensibilità politica, ma per competere dobbiamo presentare progetti di stadi aggiornati”

Il presidente della Figc ha parlato dei passi per presentare la candidatura dell’Italia a 2032

Gravina
Foto LiveMedia/Alessio Marini Trento, Italia, 08 ottobre 2021, EVENTI Festival dello Sport 2021 – Venerdì Nella foto: Gabriele Gravina (Presidente Figc) LiveMedia – World Copyright

Le parole del presidente Gravina a margine della presentazione del libro Le nuove guerre del calcio di Marco Bellinazzo sulla candidatura dell’Italia a Euro 2032: “Noi dobbiamo essere credibili con la nostra candidatura, non possiamo vendere sogni. Chiederemo alla Uefa sensibilità politica nel capire che l’Italia ha voglia di crescere e lanciare un’idea nuova del calcio europeo. L’Italia, se vuole pensare di concorrere in maniera paritaria alla Turchia, deve presentare anche progetti di stadio aggiornati al 2032. Dobbiamo esser bravi a far capire che lo stadio del 2032 non esiste ancora, proiettandoci nel futuro. Quello che dobbiamo dimostrare come sistema Paese è che noi crediamo anche nell’industria dell’accoglienza, perché il calcio non è solo business, ma ha anche una dimensione sociale, culturale ed etica-valoriale“.

Fonte: gianlucadimarzio.com

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Disastro Germania contro il Giappone: le maggiori testate tedesche sommergono la nazionale di critiche