News

Caso Vinicius Jr, Pogba: “Non è la prima volta e nemmeno l’ultima, niente li cambierà. Troveremo una soluzione da soli”

“Banane, versi di animali, canzoni contro di noi? E’ una malattia mentale e penso che siamo tutti d’accordo sul fatto che né la pubblicità né gli slogan cambieranno queste persone”. 

Nel weekend in Spagna è avvenuto un brutto caso di razzismo nei confronti di Vinicius Junior, attaccante del Real Madrid durante il match contro il Valencia al Mestalla. I tifosi di casa hanno preso di mira il brasiliano costringendo l’arbitro a fermare il gioco per alcuni minuti. Alla fine, Vinicius Junior, calmato a fatica dai compagni e da Ancelotti, è stato espulso dall’arbitro che ha poi fatto proseguire la partita. Sul caso è intervenuto anche il centrocampista della Juventus, Paul Pogba che ha postato queste parole sul proprio profilo Instagram: “Chi ci protegge? Non è la prima volta, non sarà nemmeno l’ultima. Ma non dobbiamo mai più lasciarlo passare. Abbiamo così tanti esempi e penso che oggi siamo tutti d’accordo sul fatto che nulla è cambiato da allora. Banane, versi di animali, canzoni contro di noi? E’ una malattia mentale e penso che siamo tutti d’accordo sul fatto che né la pubblicità né gli slogan cambieranno queste persone. Se ho imparato una cosa quest’anno, è che quando qualcuno ha il cuore nero, niente e nessuno può cambiarlo. Se le istituzioni non vogliono trovare una vera soluzione, proviamo a farlo da soli, per noi stessi. Vinicius Jr pieno supporto fratello”.

LEGGI ANCHE, CdS: il -10 alla Juve è dovuto alla “non colpa” dei dirigenti senza delega