Altre News

Empoli-Lecce 1-1: apre Banda su papera di Berisha, la riacciuffa l’Empoli su autogol di Rafia

fonte foto profilo twitter Lega Serie A

Termina con un pari la prima sfida di questo lunedì di Serie A: Empoli e Lecce si dividono la posta anche se nella ripresa si è giocato praticamente a una metàcampo. Gara apertissima sin dalle prime battute al Castellani e che le due squadre stanno interpretando in un modo certamente gradito al pubblico accorso stasera nell’impianto empolese. Prima grande occasione in favore dei salentini, con Pongracic che svetta su calcio d’angolo e con un colpo di testa impegna Berisha, bravo a deviare la sfera in tuffo. L’Empoli risponde con l’attivissimo Cancellieri, il quale ci prova sia dalla media distanza che con un colpo di testa ravvicinato: Falcone controlla ma non interviene. A metà primo tempo doppia occasione per Piccoli, che spedisce in entrambi i casi fuori di poco.

Nel finale di gara ci prova ancora l’Empoli con la manovra, mentre il Lecce si affida per lo più alle folate di Banda, ben controllato tuttavia dalla catena di destra azzurra: alla mezz’ora Cambiaghi impegna Falcone per la prima volta, mentre poco dopo Luperto svetta di testa nell’area avversaria ma non riesce a inquadrare la porta difesa dal portiere salentino. Si va al riposo sullo 0-0, ma prima del duplice fischio c’è una pessima notizia per Andrezzoli, costretto a cambiare bomber Caputo, al suo posto in campo Shpendi, e Bereszynski, sostituito da Ebuehi.

Tantissimo Empoli e ben poco Lecce nei primi 15′ della ripresa: Falcone è miracoloso su tiro piazzato all’angolino di Cancellieri e poco dopo ancora splendido sul botta di Grassi. Quando il gol dei padroni di casa sembra maturo, passano gli ospiti: Banda prova una conclusione dai 30 metri quasi più per allegerimento che con la speranza di segnare, ma Berisha fa la frittatona. La conclusione, centralissima, passa sotto le gambe del portiere albanese, si trasforma nell’1-0 salentino. Passano cinque minuti ed ecco il pari, altrettanto rocambolesco: cross teso di Cambiaghi verso l’area, Rafia la devia con il ginocchio ma sfortunatamente la mette alle spalle di Falcone, colpendo prima la traversa e poi la rete. Il portiere degli ospiti diventa ufficialmente l’MVP della gara deviando in corner l’ennesima conclusione a botta sicura, stavolta di Luperto.

Fonte: Tuttomercatoweb