News

Croazia, la polemica di Dalic: “Gli otto minuti di recupero? Sono anni che Uefa e Fifa ci remano contro”

Le dure parole del tecnico contro UEFA e FIFA nel post Croazia-Italia

Fonte Foto: Profilo Facebook Croazia

Il c.t. della Croazia, Zlatko Dalic, è intervenuto nella canonica conferenza stampa post partita, dopo l’eliminazione degli Scaccati da Euro 2024. Il tecnico balcanico si è speso con parole di polemica e sdegno sulla direzione arbitrale dell’olandese Makkelie, criticando il comportamento e l’organizzazione di UEFA e FIFA.

Siamo piccoli, una piccola Federazione. Non possono essere concessi otto minuti di recupero. Ciò ha sicuramente influito sul risultato. Non so da dove l’arbitro abbia preso quegli otto minuti. Sono cinque anni che parlo di come si comportano la Uefa e la Fifa, ma nessuno mi ha ascoltato. E così sembravo ridicolo. Non possono esserci otto minuti di recupero. Quanti falli e interruzioni ci sono stati per recuperare otto minuti?“.

Del resto non è sorprendente, noi croati dobbiamo sempre andare contro tutto. Penso al calendario: ci hanno fatto giocare anche alle 15… Vi risulta che sia mai capitato a Francia, Inghilterra o Germania?

Non è una scusa. Ma mi dispiace e mi fa male che nessuno ci rispetti. Questo non era il nostro torneo. I tifosi sono ricomparsi, in Germania sono venuti centomila croati. Grazie per questo. Siamo orgogliosi“.

LEGGI ANCHE, (VIDEO), Zaccagni segna al 98′, il gol ripreso dal settore azzurro. Apoteosi!leggi