News

Buffon ha prolungato il suo contratto, resta capodelegazione dell’Italia: “L’azzurro è la mia seconda pelle, felice di continuare”

Il contratto di Buffon era scaduto con la fine dell’Europeo per l’Italia

Fonte Foto: figc.it

Gianluigi Buffon resterà capodelegazione della Nazionale italiana e prolungherà dunque il suo contratto che è scaduto con la fine dell’Europeo dell’Italia. Dopo un incontro con il presidente della FIGC Gabriele Gravina, l’ex portiere campione del mondo nel 2006, ha accettato con entusiasmo la proposta del numero uno federale. Durante un incontro svoltosi oggi nella sede della Federazione a Roma, Gravina gli ha rinnovato la stima e la volontà di valutare insieme un percorso professionale ancora più ampio e trasversale all’interno del Club Italia.

“Gigi è una risorsa straordinaria per la FIGC e per la Nazionale – dichiara Gabriele Gravina– si è calato nel nuovo ruolo con grande disponibilità e professionalità, lo ringrazio per aver fortemente voluto continuare a dare il suo contributo alla causa azzurra. Coerentemente con quanto annunciato nel giorno della sua presentazione, dopo aver conseguito il diploma da direttore sportivo al corso di Coverciano, è mia intenzione coinvolgerlo anche in un ruolo più operativo all’interno della struttura. La sua conferma era il mio primo obiettivo per il rilancio della Nazionale e rappresenta una bellissima notizia per tutto il calcio italiano”.

“L’azzurro è la mia seconda pelle – afferma Gianluigi Buffon – sono felice di poter continuare il percorso da dirigente iniziato poco meno di un anno fa in Nazionale, ringrazio il presidente Gravina per la stima e, come ho sempre fatto nella mia carriera, darò il massimo per la Nazionale. Negli ultimi mesi, inoltre, ho potuto acquisire conoscenze e professionalità che auspico possano essere utili allo sviluppo del Club Italia e al potenziamento di tutte le squadre azzurre”.

Fonte: Sportmediaset