Altre News

Inghilterra, esorcizzato l’incubo dal dischetto. Bellingham: “Prima di ogni torneo , penso ai rigori contro l’Italia”

Fonte foto: Profilo instagram England football team

L’Inghilterra approda in semifinale di Euro 2024. E lo fa al termine di una serie di calci di rigore perfetta. Cinque su cinque e una parata da parte di Pickford che assicurano alla squadra di Southgate il passaggio del turno contro la Svizzera. All’orizzonte adesso c’è l’Olanda, che ha battuto la Turchia per 2-1. Ci sarà tempo per pensarci, per il momento gli inglesi tirano un sospiro di sollievo, rompendo la maledizione dal dischetto.

La strategia vincente

Iconica la strategia impiegata dal portiere dei britannici, che ha trascritto sulla borraccia le tendenze dei rigoristi avversari. Pickford, in realtà, aveva già fatto ricorso a questo tipo di aiuto nella finale del 2021 contro l’Italia. Ma se ai tempi, l’esito non era stato dei più rosei per l’Inghilterra, ieri l’idea si è rivelata, invece, provvidenziale.

Dive left“, tuffati a sinistra, recitava la borraccia in prossimità del nome di Akanji, il primo tiratore svizzero. Detto fatto, il trucco ha funzionato. Unico rigore parato dei dieci e vittoria degli inglesi.

La borraccia usata da Pickford in occasione dei rigori contro la Svizzera

Le parole dei protagonisti

Jude Bellingham, uno dei tiratori dal dischetto nella serata di ieri, ha commentato così a Sky l’incognita della lotteria dei rigori: “Si tratta di memorizzare una serie di routine. Da tifoso della nazionale, uno dei miei primi ricordi è l’Inghilterra eliminata ai rigori dall’Italia. È uno dei ricordi che mi torna sempre in mente quando ci si avvicina ai grandi tornei, quindi cerco di farmi trovare pronto per affrontare questo tipo di situazioni“.

Anche Harry Kane, attaccante e capitano dell’Inghilterra ha commentato la vittoria ai microfoni di BBC One: “Un’altra partita dura e prima di tutto grande resilienza da parte dei ragazzi per alzare di nuovo la posta. Per ottenere il gol, una conclusione fantastica di Bukayo Saka. I rigori sono rigori, ma mi sentivo preparato: ero da una parte, ma mi sentivo a mio agio con i ragazzi. Cinque su cinque e una parata di Pickford! Abbiamo fiducia in chiunque scenda in campo e la differenza quest’anno rispetto agli anni passati è che abbiamo rigoristi esperti: abbiamo molta più esperienza e lo abbiamo dimostrato là fuori“.

LEGGI ANCHE Dybala e la tentazione araba: l’Al Nassr di Ronaldo ha pronto un triennale da 20 milioni a stagione – Goalist