News

Monza, Galliani: “Conosco Nesta da anni, ha uno stile di gioco simile a Palladino. Colpani? Non c’è nessuna trattativa al momento”

“Silvio Berlusconi prese la squadra in Serie C ed ora siamo la terzo anno consecutivo in Serie A. E’ meraviglioso. Il Monza è una delle grandi cose che ha fatto il presidente nella sua vita“.

Fonte foto: profilo Facebook AC Monza

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, l’amministratore delegato del Monza, Adriano Galliani, parla di mercato e della nuova stagione dei brianzoli. “Abbiamo trenta giocatori, qualcuno andrà via. Per far entrare qualcuno di importante, deve prima partire qualcun altro. Colpani? Non dico né che si muoverà né che non si muoverà. Faccio mercato da cinquanta anni, quello che non capita in un mese succede in un minuto. Ho preso Luca Marrone alle 20 e 45 secondi dell’ultimo giorno di mercato e fu decisivo segnando nella finale playoff; ho acquistato Izzo alle 19:58 dell’ultimo giorno ed ha fatto benissimo. Posso dire che per Colpani non c’è nessuna trattativa in corso, poi cosa succederà nelle prossime settimane non lo so.

L’AD brianzolo ha poi proseguito spiegando la scelta di puntare su Alessandro Nesta per il dopo Palladino: “Conosco Nesta da più di dieci anni, la stima e l’affetto hanno avuto un loro peso ma sono stati secondari. Il primo motivo è stato tecnico. Avevamo una shortlist di candidati e per ognuno abbiamo fatto delle valutazioni specifiche. Nesta era quello con lo stile di gioco più vicino a Palladino. Visto che abbiamo una squadra che gioca in un certo modo da due anni e che conserverà la stessa ossatura anche nella prossima stagione, abbiamo voluto dare continuità. Sono stati bravi Francois Modesto e Michele Franco, riferimenti dell’area tecnica, oltre ai nostri match analyst che mi hanno proposto degli studi molto approfonditi. Così scegliere è stato ancora più facile”.

Nessun problema sull’addio di Palladino: “Deluso? Il contrario, sono orgoglioso di lui, così come di Carlos Augusto all’Inter e di Di Gregorio alla Juventus. Palladino ha scelto una squadra che gioca le coppe europee ed è stata una decisione legittima. L’ho corteggiato e ho sperato che rimanesse, ma i nostri rapporti restano affettuosissimi. Si è comportato bene con noi, poteva andare via un anno fa ed invece ha rispettato la parola data a me e a Berlusconi. Non ha fatto nessuno sgarbo al Monza”.

Infine, Galliani si è soffermato sul prossimo campionato: “Non amo fare pronostici, questo è il settimo campionato dal ritorno a Monza. Silvio Berlusconi prese la squadra in Serie C ed ora siamo la terzo anno consecutivo in Serie A. E’ meraviglioso. Il Monza è una delle grandi cose che ha fatto il presidente nella sua vita”.

LEGGI ANCHE, Monza, ecco Nesta: “Dopo vent’anni di nuovo una conferenza stampa con Galliani. Se ti chiama non puoi dire di no”