Lazio VS Inter

3 : 1

Giocata venerdì 26 agosto 2022, ore 08:45

ARBITRO icona cartellini

Michael Fabbri

arrow-left
arrow-right

3

giochi

60

falli

1

sanzioni

12

icon

1

icon

5

fuorigioco

4.7

cartellini

4.3

falli per cartellino

le statistiche su tutti gli arbitri arrow-right

Statistiche partite

team logoLazio

7

Felipe Anderson

Bravissimo ad approfittare della dormita di Bastoni e Dimarco, la piazza di testa e la sblocca. Più che apprezzabile il sacrificio difensivo che ormai fa stabilmente

arrow-right

7

Luis Alberto

Entra e segna: cosa chiedere di più? E che gol! Aiutato dalla deviazione di Barella, ma di fatto la decide lui. A conferma di quanto sia ancora un uomo copertina di questa squadra. Palla al piede e per fraseggi nello stretto è il top di gamma

arrow-right

7

Sergej Milinkovic-Savic

Serata da protagonista, l'ennesima per il Sergente. Assist geniale approfittando della doppia dormita difensiva dell'Inter, nella ripresa dispensa perle ed è un riferimento totale per ogni azione laziale

arrow-right

7

Alessio Romagnoli

Tiene a bada Lukaku, non sbaglia un colpo per senso della posizione e anticipo. La Lazio con lui ha migliorato clamorosamente le cose lì dietro

arrow-right

6.5

Danilo Cataldi

Si aspettavano risposte da lui e sono arrivate in pieno. Palleggia, ha visione di gioco, si fa servire spesso la sfera e specie nel primo tempo è il faro della mediana. Cala un po' alla distanza, resta la buonissima prestazione

arrow-right

6.5

Patric

Altra buonissima prova del centrale spagnolo. Ovviamente soffre la fisicità di Lukaku, ma nel complesso se la cava alla grande e chiude in crescendo. Unico neo, leggermente sorpreso sul gol dell'1-1

arrow-right

6.5

Ivan Provedel

Gran parata su Dumfries nella ripresa, appena dopo il pari dell'Inter: episodio da sliding doors, visto com'è finita. In generale, dà sicurezza tra i pali

arrow-right

6

Ciro Immobile

Non segna, ma fa un gran lavoro di squadra. Handanovic gli sbarra la strada del +3 per due volte, a inizio gara il diagonale va vicino all'angolino. Ci mette lo zampino sul tris di Pedro

arrow-right

6

Mattia Zaccagni

La sua partita va un po' a strappi, ma quando si accende è l'uomo in più. Per il resto, però, si assenta un po' specie all'inizio quando risulta un po' timido, ci mette qualche minuto di troppo a entrare in gara

arrow-right

6

Manuel Lazzari

Un paio di sgasate e un'ottima diagonale difensiva nel primo tempo è il suo bottino complessivo, meno intenso del solito ma con l'attenuante dello stato febbrile a poche ore dalla gara

arrow-right

6

Elseid Hysaj

Fa il suo nello spezzone in cui sostituisce Lazzari, non spinge come l'ex Spal ma garantisce copertura e affidabilità

arrow-right

5.5

Matías Vecino

Tecnicamente lascia molto a desiderare, fa densità in mediana e copre bene gli spazi ma quando si tratta di lavorare il pallone è quanto meno rivedibile

arrow-right

5.5

Adam Marusic

Piccola nota stonata della serata laziale, ma comprensibile: arginare le discese di Dumfries è dura, perde con lui il duello aereo sul gol

arrow-right

Pedro

7.5

Voto

6.4

media voto

7.8

media fantavoto

Redazione Goalist

Venerdì 26 agosto 2022, 20:45

Ingresso in partita clamoroso. Serve il pallone che Luis Alberto spedisce con un missile nel sette, poi la serpentina in area con allegato destro imprendibile la chiude. Qualità, esperienza, lucidità: semplicemente fenomenale
Leggi di più arrow-right

Lautaro Martínez

6.5

Voto

6.36

media voto

7.79

media fantavoto

Redazione Goalist

Venerdì 26 agosto 2022, 20:45

Di sicuro il migliore dell'Inter, non solo per il gol. Lotta sempre anche se nel primo tempo produce pochissimo, la deviazione sotto misura pareggia i conti ma dopo il 2-1 di Luis Alberto sparisce dal campo. Un po' come quasi tutti i suoi compagni
Leggi di più arrow-right

team logoInter

6

Joaquín Correa

Prova a metterci qualcosa in più entrando nel finale, da ex vive una serata particolare. Minutaggio e momenti della gara non lo aiutano, ma è apprezzabile l'atteggiamento propositivo con cui impatta sul match

arrow-right

6

Hakan Çalhanoglu

Come Correa, l'impatto sulla gara è positivo: si fa servire spesso la palla, prova a creare qualcosa di pericoloso anche se i compagni non lo assistono a dovere

arrow-right

6

Denzel Dumfries

Due highlights degni di nota nella sua partita: l'assist per Lautaro e il gol di testa non concretizzato solo davanti a Provedel. Grande spinta e duello vinto con Marusic, ma non sufficientemente per indirizzare la gara a suo favore: nella ripresa è meno continuo

arrow-right

6

Samir Handanovic

Incolpevole sui tre gol, anzi, con due interventi su Immobile evita che il passivo sia anche più pesante

arrow-right

5.5

Romelu Lukaku

Se non gira lui, non gira l'Inter. Ci mette fisico e strappi quando può, ma la serata super di Romagnoli e il poco contributo dei compagni non aiutano. Poco pericoloso in area

arrow-right

5.5

Edin Dzeko

Sottotono nello spezzone che Inzaghi gli concede. Come Lukaku, finisce nella morsa dei centrali della Lazio e non trova spazio né per andare al tiro né per fraseggiare coi compagni

arrow-right

5.5

Nicolò Barella

Non è la sua serata, entra con difficoltà in partita e rischia il giallo due volte. Un pelino meglio nella ripresa, sfortunato nella leggera deviazione sul gol di Luis Alberto

arrow-right

5.5

Roberto Gagliardini

Inzaghi lo lancia per marcare stretta la fisicità di Milinkovic, i risultati sono poco proficui. Un inserimento interessante all'inizio, poi prestazione piuttosto anonima e sostituzione scontata

arrow-right

5.5

Marcelo Brozovic

La gabbia tattica che Sarri gli cuce addosso risulta tremendamente efficace. Tocca meno palloni del solito, incide poco nella manovra e risulta a tratti persino controproducente

arrow-right

5.5

Matteo Darmian

Non positivo il suo ingresso nella ripresa, con De Vrij lascia troppo spazio a Pedro sul tris, due interessanti inserimenti offensivi ma dietro fa fatica

arrow-right

5.5

Robin Gosens

Rispetto a Correa e Calhanoglu, entra maluccio in partita. Spinge poco, va in apnea quando viene puntato. Non è il Gosens che ricordiamo all'Atalanta

arrow-right

5.5

Milan Skriniar

Insolitamente più impacciato e impreciso negli appoggi, un po' distratto fino all'ultimo minuto. Serata da dimenticare

arrow-right

5.5

Stefan de Vrij

Lascia decisamente troppo spazio a Pedro sul gol, la serata è da grande pressione per avversario e ambiente e infatti palla al piede risulta poco preciso

arrow-right

5.5

Federico Dimarco

Nei primi 20 minuti è anche il migliore dell'Inter, col suo mancino è un fattore. Poi con Bastoni confeziona la frittata della serata. E nella ripresa è meno ficcante

arrow-right

5

Alessandro Bastoni

Una dormita inspiegabile insieme con Dimarco sul gol di Felipe Anderson. In generale, stranamente non dà per nulla quella sicurezza che ha quasi sempre garantito a Milano

arrow-right

Comparazione giocatori

Commenti post partita

vai alle news arrow-right

Lazio news

vai alle news arrow-right

Inter news

vai alle news arrow-right