Lazio VS Udinese

0 : 0

Giocata domenica 16 ottobre 2022, ore 03:00

ARBITRO icona cartellini

Andrea Colombo

arrow-left
arrow-right

7

giochi

167

falli

1

sanzioni

37

icon

0

icon

17

fuorigioco

5.3

cartellini

4.5

falli per cartellino

le statistiche su tutti gli arbitri arrow-right

Statistiche partite

team logoLazio

7

Luis Alberto

Sarri lo manda in campo nella ripresa come arma tattica per far saltare il banco e scardinare l'attenta retroguardia dell'Udinese. Lo spagnolo ci prova anche su calcio da fermo, ma senza riuscire ad incidere.

arrow-right

6.5

Mattia Zaccagni

Senza dubbio il migliore della Lazio. L'esterno offensivo si dimostra propositivo fin dai primissimi minuti di gioco facendo ammonire quasi subito Becao e dando continuità alla sua azione offensiva per tutto il primo tempo, cala un po' nella ripresa, ma resta comunque il più pericoloso dei suoi.

arrow-right

6.5

Matías Vecino

Così come Cataldi soffre oltremodo la pressione portata da Makengo e Walace, non riesce a trovare lo spazio ed il tempo utile per creare situazioni pericolose né da mezz'ala né da regista.

arrow-right

6.5

Nicolò Casale

Il migliore del reparto arretrato della Lazio, nel primo tempo compie un intervento molto importante anticipando gli attaccanti dell'Udinese ed evitando guai molto peggiori a Provedel.

arrow-right

6.5

Ivan Provedel

Il portiere della Lazio è bravo e fortunato a mantenere la propria porta inviolata. Nel primo tempo resta a guardare la parabola di Samardzic con il pallone che si va a stampare sulla traversa, nella ripresa si erge a protagonista con un bell'intervento di piede , mentre alla fine è di nuovo fortunato sulla traversa colta da Deulofeu.

arrow-right

6

Pedro

Entra per l'infortunato Immobile, si fa vedere soprattutto in fase di non possesso riuscendo a strappare qualche possesso dai piedi degli avversari, mentre risulta poco preciso quando si tratta di fare l'ultimo passaggio, proprio come accade nell'ultima azione della partita quando sbaglia un cross da posizione piuttosto favorevole.

arrow-right

6

Alessio Romagnoli

Meno appariscente del compagno di reparto Casale, l'ex Milan mette a disposizione della squadra capitolina tutta la propria esperienza per cercare di arginare la verve di Deulofeu e la strapotenza fisica di Beto.

arrow-right

5.5

Felipe Anderson

Schierato inizialmente come esterno nel tridente offensivo, passa a centrale dopo l'infortunio occorso ad Immobile. Prova qualche sortita personale, combinando con Milinkovic-Savic soprattutto nel primo tempo, ma la sua conclusione è respinta da un attento Silvestri.

arrow-right

5.5

Danilo Cataldi

Si trova ad affrontare la coppia dei monolitici centrocampisti dell' Udinese Makengo e Walace che lo pressano fin dai primissimi minuti di gioco impedendogli di trovare il tempo giusto per organizzare la manovra della Lazio. Appare più impreciso del solito anche sui calci da fermo, scegliendo soluzioni cervellotiche che finisco per agevolare il lavoro della retroguardia bianconera.

arrow-right

5.5

Manuel Lazzari

La solita buona spinta in fase offensiva, mentre quando si tratta di difendere palesa qualche incertezza di troppo specialmente quando Deulofeu si allarga sulla sua fascia per combinare con Udogie.

arrow-right

4.5

Adam Marusic

Così come Lazzari sulla fascia opposta, meglio in fase propositiva che in quella di non possesso. Spesso si fa cogliere fuori posizione da Pereyra permettendo al centrocampista offensivo friulano di inventare qualche situazione pericolosa.

arrow-right

4

Sergej Milinkovic-Savic

Quando il pallone arriva tra i piedi del 21 laziale si ha spesso la sensazione che possa nascere qualche azione pericolosa. Oggi invece, al netto di qualche giocata di prima, non sembra essere particolarmente ispirato e nel secondo tempo rischia anche di mettere in grave difficoltà Provedel con un retropassaggio tutt'altro che semplice da gestire.

arrow-right

Ciro Immobile

7

Voto

6.42

media voto

7.92

media fantavoto

Redazione Goalist

Domenica 16 ottobre 2022, 15:00

Il capitano e centravanti della Lazio resta in campo meno di mezz'ora per via di un infortunio muscolare che lo costringe a gettare la spugna prematuramente. Nel periodo che resta in campo prova a farsi vedere cercando di scattare sulla linea del fuorigioco e costringendo la difesa dell'Udinese ad abbassarsi più di quanto avrebbe voluto.
Leggi di più arrow-right

Gerard Deulofeu

6.5

Voto

6.37

media voto

7.07

media fantavoto

Redazione Goalist

Domenica 16 ottobre 2022, 15:00

Il migliore del reparto offensivo dell'Udinese, appena riesce a ritagliarsi qualche metro di spazio punta tutta la difesa della Lazio senza alcun timore ed anzi riuscendo spesso a creare qualche situazione pericolosa, come quella che porta alla sfortunata traversa nel finale.
Leggi di più arrow-right

team logoUdinese

6.5

Assieme a Walace costruisce un'autentica diga di fronte alla propria difesa, limitando la usualmente sontuosa circolazione del pallone della Lazio. Anche quando la sua pressione viene superata il numero 6 bianconero si abbassa a portare il raddoppio ed aiutare i propri compagni del reparto arretrato.

arrow-right

6.5

Walace

Assieme a Makengo erige una formidabile diga in mezzo al campo impedendo alla Lazio di trovare il ritmo ed il tempo giusto per creare gioco con continuità.

arrow-right

6.5

Rodrigo Becão

Sottil lo rimanda in campo subito dopo aver recuperato da un problema fisico. Il brasiliano inizialmente non sembra essere al top e si fa ammonire dopo appena 7 minuti. Con il passare del tempo la qualità della sua prestazione sale molto di livello diventando un fattore importante per arginare le folate offensive della Lazio. Nella ripresa è di nuovo vittima di un problema muscolare e deve lasciare anzitempo il campo.

arrow-right

6.5

Marco Silvestri

La Lazio si rende pericolosa soprattutto nella prima frazione di gioco soprattutto a cavallo del ventesimo minuto, ma le conclusioni di Felipe Anderson prima e Milinkovic-Savic dopo vengono frustrate dalle altrettante risposte positive del portiere friulano. Poco sollecitato invece nella ripresa.

arrow-right

6

Isaac Success

La sua fisicità riesce ad aprire diversi varchi ai compagni di squadra e proprio da un suo contrasto aereo nasce l'azione che porta alla traversa finale di Deulofeu.

arrow-right

6

Sandi Lovric

Entra per un Samardzic che inizia a sentire i primi segni della stanchezza. Si piazza nel ruolo di mezz'ala e, per questa volta, si fa vedere più in fase di non possesso che in quella di costruzione.

arrow-right

6

Tolgay Arslan

Entra nel finale per far rifiatare Makengo, andando ad occupare le stesse zolle del compagno rilevato. Trova la possibilità di calciare verso la porta difesa da Provedel, ma il suo tiro viene contrastato dalla retroguardia capitolina.

arrow-right

6

Lazar Samardzic

Il talentuoso centrocampista dell'Udinese dimostra di avere una grande conoscenza del gioco e delle posizioni da andare ad occupare. Per tre volte si trova al posto giusto nel momento giusto, ma in tutte le occasioni sbaglia la scelta successiva permettendo alla Lazio di mantenere la porta inviolata.

arrow-right

6

Enzo Ebosse

Approfitta di una Lazio stanca e poco propositiva per via dell'assenza di Immobile per portare a casa una prestazione sufficiente senza dove sudare neppure troppo.

arrow-right

6

Jaka Bijol

Il centrale dell'Udinese è poco sollecitato in fase di non possesso e si concede il lusso di iniziare la manovra dei bianconeri dimostrando delle discrete qualità balistiche, soprattutto quando si tratta di cercare gli esterni di centrocampo con lanci lunghi.

arrow-right

6

Nehuén Pérez

Partita di grande attenzione per il difensore dell'Udinese, spesso puntato dagli esterni offensivi della Lazio non si fa trovare in difficoltà, ma quando serve dimostra di saper utilizzare anche le maniere forti.

arrow-right

6

Destiny Udogie

Se dovesse migliorare in fase di finalizzazione potrebbe diventare uno degli esterni più devastanti del palcoscenico europeo. Corre senza soluzione di continuità mettendo spesso in difficoltà anche un osso duro come Lazzari, potrebbe segnare di testa, ma la sua conclusione è troppo schiacciata e non centra lo specchio della porta.

arrow-right

4.5

Roberto Pereyra

Ad eccezione dell'ultima traversa colta da Deulofeu tutte le azioni più pericolose dell'Udinese nascono da qualche sua giocata importante, come, ad esempio, il servizio preciso per Samardzic in occasione della prima traversa bianconera.

arrow-right

4

Beto

Il centravanti dell'Udinese viene costretto a duellare sia con Casale che Romagnoli, permettendo a Deulofeu di galleggiare tra le linee senza troppi avversari nei paraggi. Questo lavoro lo porta però ad essere poco presente e poco lucido all'interno dei sedici metri laziali.

arrow-right

Comparazione giocatori

Commenti post partita

vai alle news arrow-right

Lazio news

vai alle news arrow-right

Udinese news

vai alle news arrow-right