Milan VS Fiorentina

2 : 1

Giocata domenica 13 novembre 2022, ore 06:00

ARBITRO icona cartellini

Simone Sozza

arrow-left
arrow-right

8

giochi

193

falli

1

sanzioni

39

icon

0

icon

25

fuorigioco

4.9

cartellini

4.9

falli per cartellino

le statistiche su tutti gli arbitri arrow-right

Statistiche partite

team logoMilan

6.5

Rafael Leão

Abbaglia subito la difesa della Fiorentina con un gol che sembra mettere in discesa il match. Da lì in poi, però, il suo rendimento cala. Ha sul piede una grande occasione al settantottesimo ma la cestina malamente in curva. Resta comunque l'anima di questa squadra, cercato ovunque e comunque, in ogni situazione.

arrow-right

6.5

Aster Vranckx

Il cross da cui scaturisce la carambola finale è solo l'ultima di un'ottima serie di giocate messe assieme dal momento in cui entra in campo. Forse merita più spazio da ora in avanti.

arrow-right

6

Olivier Giroud

Il miglior tocco della partita lo destina a Leao in apertura, spianandogli la strada verso il gol del 2-1. Tenta il gol "alla Giroud" nel finale, ma la sua sforbiciata termina a lato.

arrow-right

6

Ismaël Bennacer

Importante in tutte le fasi del match in cui è il disordine a farla da padrone, addomestica diversi palloni che ripulisce con la solita sapienza tecnica. Certo, mancano il guizzo e la giocata importante, ma la pagnotta la porta a casa anche oggi.

arrow-right

6

Rade Krunic

Schierato da falso esterno, fa un buon lavoro in fase di contenimento sacrificandosi molto al servizio della squadra. Intelligente.

arrow-right

6

Sergiño Dest

Mette nel calderone energia e tecnica in una fase della partita in cui i ritmi si erano notevolmente abbassati. Interessante uno spunto in conduzione a metà ripresa.

arrow-right

6

Theo Hernández

Partita normale del capitano rossonero, che trova la giusta intensità solo nel secondo tempo, quando costringe gli avversari ai classici falli tattici per arrestarlo.

arrow-right

6

Ciprian Tatarusanu

Poco impegnato in generale, bravo a respingere un "tiro" di Kalulu a metà ripresa.

arrow-right

5.5

Divock Origi

Il passaggio al 442 col suo ingresso non dà i frutti sperati, probabilmente a causa della sua imprecisione tecnica nei momenti in cui deve fare da raccordo fra centrocampo ed attacco. Si sono visti impatti migliori.

arrow-right

5.5

Pierre Kalulu

Sul gol della Fiorentina è lui a lasciare a Barak lo spazio per provare la conclusione. Serve a Giroud un'ottima palla ad inizio ripresa, poi un altro paio di sbavature evidenti su Ikonè e compagni. Insufficiente.

arrow-right

5

Sandro Tonali

Amrabat è un cliente scomodo con cui confrontarsi, lui ci mette comunque ordine e geometria, cercando anche la giocata quando possibile.

arrow-right

4

Brahim Díaz

Mediocre ad inizio match, sale di colpi sul finire del primo tempo, quando Venuti gli nega un gol che sembrava fatto. Bene anche ad inizio ripresa con un paio di strappi degni di nota.

arrow-right

4

Malick Thiaw

Soffre in marcatura gli inserimenti dei trequartisti viola. Mette il piede al posto sbagliato nel momento sbagliato in occasione del gol di Barak.

arrow-right

Fikayo Tomori

7

Voto

6.08

media voto

6.18

media fantavoto

Redazione Goalist

Domenica 13 novembre 2022, 18:00

Inizio match un po' traballante, poi decide la partita con una serie importantissima di interventi decisivi. Prima il salvataggio su Ikonè lanciato a rete, poi la spazzata sulla linea a gol praticamente subito sempre dallo stesso Ikonè. Vittoria che porta la sua firma.
Leggi di più arrow-right

Antonín Barak

7

Voto

5.8

media voto

5.93

media fantavoto

Redazione Goalist

Domenica 13 novembre 2022, 18:00

Gioca un primo tempo a livelli davvero alti, con un gol ed un paio di cambi di passo d'altissima scuola. Inafferrabile per oltre un'ora, cala leggermente solo nel finale.
Leggi di più arrow-right

team logoFiorentina

6.5

Sofyan Amrabat

Diga quasi invalicabile per tutti gli attaccanti rossoneri, dà il meglio di sè quando le squadre si allungano e può dominare a livello fisico gli avversari. Uno dei migliori in casa Fiorentina.

arrow-right

6.5

Lorenzo Venuti

Non era facile contenere Leao entrando a freddo dalla panchina. Con qualche difficoltà lui ci riesce, salvando anche sulla linea un gol praticamente fatto.

arrow-right

6

Christian Kouamé

Gioca una ventina di minuti di buona intensità combinando bene con Jovic in diverse circostanze. Poco egoista, al servizio della squadra.

arrow-right

6

Luka Jovic

Un suo velo delizioso libera alla conclusione un compagno pochi minuti dopo il suo ingresso. Gioca bene di sponda coi compagni, peccato che le palle gol importanti non arrivino sui suoi piedi in una serata in cui sembrava ispirato.

arrow-right

6

Jonathan Ikoné

Entropico quasi per natura, alterna fasi di partita in cui sembra immarcabile ad altre in cui si annulla praticamente da solo. Ha il merito di propiziare il gol di Barak, ma in almeno due occasioni avrebbe potuto siglare il gol del 2-1 per la Viola.

arrow-right

6

Alfred Duncan

Ci mette gamba e tanta sostanza in un momento della partita piuttosto teso. Upgrade rispetto a Mandragora.

arrow-right

6

Dodô

Era uno dei pochi viola in grado di tenere Leao sullo strappo, come dimostra in almeno un paio di occasioni. Peccato che in una di queste si stiri.

arrow-right

6

Aleksa Terzic

Tanta corsa nel finale ed anche una conclusione a giro neutralizzata da Tatarusanu. Ingresso interessante.

arrow-right

6

Cristiano Biraghi

Spacca il palo con un sinistro terrificante in avvio, poi si mette al servizio della squadra con un paio di rifiniture interessanti. In difesa non è sempre perfetto, ma resta accettabile.

arrow-right

5.5

Arthur Cabral

Il numero di palloni giocabili non è altissimo, lui però ha il demerito di sprecare un'ottima occasione al quarto minuto calciando addosso a Tatarusanu. Da quel momento alla staffetta con Jovic ne struscia davvero poche.

arrow-right

5.5

Rolando Mandragora

Troppi duelli individuali persi, troppi errori in fase di uscita palla. Dovrebbero essere le sue caratteristiche migliori..

arrow-right

5.5

Igor Julio

Muscolarmente impressionante, ogni tanto sembra perdere qualche frazione di secondo rispetto al resto della pista, lasciandosi scappare avversari (come in occasione del gol di Leao) in maniera improvvisa.

arrow-right

5.5

Pietro Terracciano

Molto bravo su Giroud in avvio di ripresa, molto meno bravo in uscita su Rebic nel finale. Porta sguarnita e gol del 2-1 che pesa anche sulla sua coscienza.

arrow-right

5

Nikola Milenkovic

Mettiamola così: un'ottima partita con due grandi errori, uno in avvio ed uno in chiusura. Distratto in marcatura su Leao in occasione dell'1-0, si butta in porta il pallone del definitivo 2-1 quasi senza rendersene conto.

arrow-right

4

Riccardo Saponara

Sulla fascia sembrava potesse subire un po' la mancanza di spunto sul corto, l'interpretazione del ruolo è però buona pur senza grossi acuti. Da riproporre.

arrow-right

Comparazione giocatori

Commenti post partita

vai alle news arrow-right

Milan news

vai alle news arrow-right

Fiorentina news

vai alle news arrow-right