Approfondimenti

Piatek, un pistolero “vero” per la Fiorentina di Italiano

Piatek è il colpo della Fiorentina, sarà il vice di Vlahovic

Piatek-Fiorentina: l’Italia per rinascere

Piatek è il colpo di mercato messo a segno dalla Fiorentina. La squadra di Rocco Commisso è in piena lotta per un posto in Europa. Un palcoscenico che manca ormai da cinque anni ad una piazza calda come quella fiorentina. Dopo Ikoné, la dirigenza gigliata, ha deciso di regalare “per l’Epifania” ad Italiano un vice Vlahovic.

Il centravanti, ha una grande voglia di riscatto, viste le ultime stagioni piene di ombre a Berlino. In 56 presenze in Bundesliga con l’Hertha, ha messo a segno 12 gol, e solo 2 assist. Nella stagione in corso, la 2021/22, ha segnato una sola rete in 9 partite giocate, 4 da titolare. Il polacco è arrivato in Italia con una grande voglia di mettersi di nuovo in mostra, di “rispolverare” la sua miglior versione.

Piatek è un nuovo calciatore della FiorentinaFonte: profilo Instagram Piatek

Le cifre del trasferimento

Un colpo a sorpresa Krzysztof Piatek alla Fiorentina. I gigliati infatti hanno trovato l’accordo economico con l’Hertha Berlino ed il calciatore, proprio alle 2.30 di mercoledì notte. Bruciata la concorrenza della sua ex squadra, il Genoa. Le condizioni sono state dettate dalla squadra di Firenze: prestito gratuito con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro. Il “Pistolero”, questo è il suo soprannome, è pronto a tornare a fare “Pum, pum, pum”. Per avere un futuro in viola, questo è necessario.

Un tuffo nelle statistiche delle sue stagioni italiane

Piatek è sbarcato in Italia nel 2018, al Genoa di Preziosi. Ha fatto faville nel girone d’andata del campionato 2018/19, realizzando ben 13 reti in 19 gare giocate. Questo ha attirato il Milan, a caccia di un centravanti, che ha piazzato subito il colpo a gennaio. A fine stagione i dati dicono, 37 partite disputate e 22 reti. Non male, per uno alla sua prima stagione in Serie A.

Nel campionato seguente però, ovvero in quella della conferma, Piatek delude le aspettative, gioca 18 partite e segna 4 gol. Una rete dunque ogni 297′. A fine stagione infatti, il Milan, complici altre scelte tecniche, decide di spedirlo in Germania. Termina così l’avventura del “Pistolero” in Italia.

Guarda gli highlights di Hertha Berlino-Friburgo, ultima rete di Piatek in Bundesliga

Fiorentina News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right