News

Sarri soddisfatto: “Squadra in crescita, ci siamo ritrovati caratterialmente: i risultati arriveranno”

Le parole dell’allenatore della Lazio

Photo LiveMedia/Domenico Cippitelli Rome, Italy, April 22, 2023, italian soccer Serie A match SS Lazio vs Torino FC Image shows: Maurizio Sarri of S.S. LAZIO during the 31th day of the Serie A Championship between S.S. Lazio vs Torino F.C. on April 22, 2023 at the Stadio Olimpico in Rome, Italy. LiveMedia – World Copyright

Maurizio Sarri, allenatore della Lazio, ha parlato ai microfoni di DAZN: “Sono soddisfatto perché la squadra è in crescita dal punto di vista tattico, caratteriale, dobbiamo solo ritrovare la pericolosità offensiva dell’anno scorso. Questa poi è una partita particolare, difficile da giocare e gestire e se non puoi vincerla, non devi perderla. Noi abbiamo avuto le palle gol migliori ma va bene così per la prestazione. Mi dispiace che il terreno di gioco sia in queste condizioni, è difficile giocare in queste condizioni e non è all’altezza di queste due squadre. Io e José ci siamo già visti prima della partita, gli ho detto “Sei un rompi co****i” e lui “Anche tu” (ride, ndr); è una brava persona quando non è il Mourinho personaggio, che a me non piace. Guendouzi doveva chiudere sul centrocampista di riferimento e sul terzo difensore quando era dentro al campo. Ha una personalità straripante, grandi doti caratteriali, se si pulisce tecnicamente, diventa un centrocampista importante. Dobbiamo riempire l’area e attaccarla con più continuità e quantità. Per caratteristiche non abbiamo giocatori che attaccano molto l’area, in questo siamo un po’ indietro. Abbiamo perso anche quella superiorità numerica saltando l’uomo e speriamo di ritrovare certe cose. L’importante è che ci siamo ritrovati caratterialmente e difensivamente. Immobile è in crescita, speriamo che si possa allenare con continuità in queste due settimane. Dopo il gol in Champions è molto più sereno. Non mi ha detto di essere rammaricato per la mancata chiamata in Nazionale, anzi ha detto che è meglio così per riprendersi. Gli ho parlato perché temevo potesse avere ripercussioni a livello mentale, di entusiasmo. Kamada esterno? L’ho messo lì per disperazione, non per convinzione perché in 3 mi avevano chiesto il cambio. L’idea a 15 minuti dalla fine era mettere Castellanos, ma poi in 3 hanno chiesto il cambio. Noi dobbiamo pensare a stabilizzarci su questo livello di prestazioni, poi i risultati saranno una conseguenze. Qualcosa di buono lo stiamo ritrovando, altro dobbiamo ritrovarlo ancora. Se l’aspetto caratteriale della squadra è questo, siamo destinati a risalire“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Mourinho: “Un punto positivo, soprattutto contro una squadra che ha i nostri stessi obiettivi”

Lazio News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right