News

Kolasinac alla Gazzetta: “A Bergamo mi sento a casa. Faccia da duro? Non sono cattivo è solo adrenalina e voglia di vincere”

“Sarei bugiardo se non dicessi che mi aspettavo di fare bene fin da subito. Sapevo di poter aiutare questa squadra con la mia esperienza. Ma è reciproco, io ho bisogno che gli altri aiutino me”.

Fonte foto: tuttoatalanta.com

Il difensore dell’Atalanta, Sead Kolasinac, è stato intervistato dalla Gazzetta dello Sport ed ha raccontato la sua esperienza in Italia finora: “Mi sembra di essere qui da tempo, mi sento a casa. Mi sono sentito accolto. Sono stato aiutato molto, dentro e fuori dal campo, ad essere quello che si vede. Sarei bugiardo se non dicessi che mi aspettavo di fare bene fin da subito. Non mi piace dirlo, ma ho 30 anni: sapevo di poter aiutare questa squadra con la mia esperienza. Ma è reciproco, io ho bisogno che gli altri aiutino me”.

Il terzino bosniaco, ex Arsenal, ha poi aggiunto: “La mia faccia da duro aiuta me: io non entro in campo per spaventare. Amo il fair play, ma il calcio è un gioco duro. Se do l’impressione di essere cattivo mi spiace, ma è solo adrenalina e voglia di vincere”.

LEGGI ANCHE, Gazzetta: “Holm è il primo nome sul taccuino della Fiorentina, Italiano vuole un uomo già pronto”

Atalanta News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right