Altre News

Pioli: “Questa formazione è stata una shakerata del vecchio Milan ma mi fido tantissimo dei giovani”

“Era il nostro obiettivo tornare a vincere il doppio confronto casalingo, era molto importante e ci permette di fare un bel salto in avanti. Dobbiamo assolutamente dare continuità a questi risultati se vogliamo lottare per le prime posizioni”

Photo LiveMedia/Fabrizio Carabelli Milan , Italy, May 16, 2023, UEFA Champions League football match Semifinal – Inter – FC Internazionale vs AC Milan Image shows: Stefano Pioli Head Coach of AC Milan looks on during the UEFA Champions League 2022/23 Semi-Final second leg football match between FC Internazionale and AC Milan at Giuseppe Meazza Stadium, Milan, Italy on May 16, 2023 LiveMedia – World Copyright

Come riportato da Tuttomercatoweb: il tecnico del Milan Stefano Pioli commenta così ai microfoni di Sky Sport il match vinto per 3-1 contro il Frosinone: “Era il nostro obiettivo tornare a vincere il doppio confronto casalingo, era molto importante e ci permette di fare un bel salto in avanti. Dobbiamo assolutamente dare continuità a questi risultati se vogliamo lottare per le prime posizioni”.

Come nasce l’idea di Theo Hernandez in quel ruolo?
“Nasce molto da lui, è stato lui a darmi disponibilità per fare quel ruolo. Ci ha dato molto in fase difensiva e di costruzione, sapevamo che il Frosinone giocava molto aggressivo, ha fatto una grande partita dimostrando di voler aiutare la squadra”.

La presenza di Cardinale?
“Io lo sento spesso questa stagione, quando viene a Milano ci vediamo sempre, passa da Milanello. Come tutti i proprietari chiede delucidazioni sul perché non siamo riusciti a sfruttare certe occasioni, soprattutto in Champions. È stato un incontro molto costruttivo, lui è molto presente e vuole conoscere tutte le situazioni”.

Questa formazione è stata una shakerata del vecchio Milan, com’è andata?
“Io dei giovani mi fido tantissimo, il lavoro che sta facendo il Milan nelle giovanili pagherà. Ma credo che sia anche giusto avere la capacità di capire i momenti e di affidarsi ai giocatori un po’ più forti mentalmente, i giovani forse oggi avrebbero pagato emotivamente ed era una partita molto importante. Mi fido di loro ma so quando dargli spazio”.

Cosa manca?
“La continuità e la dobbiamo trovare dentro di noi, prima recupereremo certi tipi di giocatori e più possibilità avremo anche nei ricambi, ma serve soprattutto continuità in campionato per lottare fino alla fine del campionato per il vertice”.

C’era tensione nel primo tempo?
“Abbiamo fatto una buonissima partita contro un avversario che gioca un bel calcio, secondo me anche il primo tempo è stato buono”.

Cosa pensa di Di Francesco?
“È un ottimo allenatore e una persona intelligente, ho apprezzato molto la sua intervista nei giorni scorsi. Lo stimo tanto. Credo che alla fine però abbiamo meritato di vincere questa partita”.

Fonte: Tuttomercatoweb

Milan News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right