Approfondimenti

Fiorentina terza in A per tiri totali (99) ma solo 27 nello specchio e 5 gol. Cosa manca ai viola?

Talvolta i numeri evidenziano il vero… Oppure no? Fiorentina terza per tiri totali, ma sono solo 5 reti in 6 gare

Photo LiveMedia/Lisa Guglielmi Florence, Italy, September 08, 2022, UEFA Conference League football match ACF Fiorentina vs FK RFS Image shows: Vincenzo Italiano (Head Coach of ACF Fiorentina) LiveMedia – World Copyright

Se talvolta i numeri ci avvicinano alla verità, sembra evidente che la Fiorentina abbia un problema a segnare. Che sia colpa di Jovic e Cabral? Degli esterni? Oppure del gioco di Italiano che appare prevedibile? Ci sono diverse scuole di pensiero ed opinione, ma ciò che è inconfutabile è il dato statistico che evidenzia tanta produzione di tiri verso la porta, poca precisione (solo il 27% circa termina nello specchio della porta e di questi poco meno del 20% si tramuta in gol).

Tiri totali: comanda il Napoli di Spalletti

Con 126 tiri totali a condurre questa graduatoria in Serie A è il Napoli di Spalletti che oltre in questa classifica, veleggia al primo posto in coabitazione con l’Atalanta. A seguire l’Inter con 106 e poi la già citata Fiorentina con 99.

Nello “specchio” l’Inter davanti a tutti

Analizzando invece le conclusioni nello specchio della porta, la formazione in testa è l’Inter con 39, segue la Roma a 38 e Napoli a 35.

Fiorentina: dal gioco spumeggiante a dati preoccupanti, che succede?

Ricapitolando: nonostante il terzo posto per tiri tentati, la scarsa precisione nello specchio della porta ha prodotto fino ad ora solo 5 reti in 6 partite giocate, una miseria per una formazione che faceva del gioco offensivo e spumeggiante il suo credo fino a qualche mese fa. “Difendere bene ed attaccare benissimo”. Questo il mantra del tecnico gigliato, Vincenzo Italiano, dichiarato alla presentazione nel luglio 2021. Eppure qualcosa adesso non va: solo un momento? Può darsi, ma i tifosi a Firenze rimproverano un gioco lento e prevedibile con una scarsa recapitazione di palloni giocabili in area di rigore per Arthur Cabral – ma sopratutto – Luka Jovic: in gol alla prima di campionato contro la Cremonese, un palo dal dischetto contro la Juventus poi… Poco altro. La “prova del nove” potrebbe già esserci giovedì ad Istanbul in Conference League, oppure contro il Verona domenica, con la speranza viola che ovviamente verte su sconfessare una statistica per ora troppo brutta per essere vera. Alla fine sono “solo” numeri… Si, solo… Finché non si confermano a più riprese.

Fiorentina News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right

Luka Jovic News

vai alle news arrow-right

Arthur Cabral News

vai alle news arrow-right