Calciomercato

Lukaku chiama l’Inter nella notte, Ausilio lo zittisce, stop a repliche. Rottura e chiusura con l’Inter

Lukaku si è rifatto vivo nella notte, l’Inter gli chiude la porta

Photo LiveMedia/Fabrizio Carabelli Milan, Italy, August 20, 2022, italian soccer Serie A match Inter – FC Internazionale vs Spezia Calcio Image shows: Romelu Lukaku of FC Internazionale looks on during the Serie A 2022/23 football match between FC Internazionale and Spezia Calcio at Giuseppe Meazza Stadium, Milan, Italy on August 20, 2022 LiveMedia – World Copyright

Scrive Sportmediaset, quando ieri sera il caso è scoppiato, Lukaku si è rifatto vivo, dopo essersi negato per giorni ai dirigenti dell’Inter e anche, particolare non banale, ai compagni di squadra, a chi aveva provato a parlargli, a capire cosa stesse succedendo, al perché di un silenzio così incomprensibile proprio mentre tutto sembrava procedere per il meglio con il Chelsea. Nella notte l’attaccante belga ha così chiamato Piero Ausilio, provando presumibilmente a chiarire la sua posizione, i suoi pensieri. Presumibilmente perché il ds dell’Inter non ha lasciato tempo a Big Rom per spiegare cosa stesse succedendo. Troppo grandi il disappunto, la rabbia, la delusione umana per ciò che il club nerazzurro ha scoperto e soprattutto subito. Perché se l’avvocato Ledure ha prima flirtato con il Milan e poi, soprattutto, con la Juve non lo ha certo fatto all’insaputa di Lukaku: è il giocatore stesso che ha dato mandato perché tutto questo avvenisse, proprio mentre giurava amore ai colori nerazzurri e impegnava la società in una difficile trattativa con il Chelsea. Sul tavolo, quindi, non una mera questione tecnico-sportiva. In gioco valori quali lealtà, fiducia, correttezza. E tutto questo ha ribadito, con toni fermi, decisi, accesi, Piero Ausilio a Lukaku, senza lasciare al belga possibilità di replica. A oggi è impossibile dire cosa succederà, nel mercato si è visto di tutto, ma a questo punto è l’Inter che si è allontanata ed è Lukaku che deve, qualora lo volesse, riconquistare una fiducia e un rispetto fortemente, se non totalmente, compromessi.

LEGGI ANCHE, Gazzetta: “Arthur verso la Fiorentina ma l’ostacolo è il maxi ingaggio da 6mln, il tetto dei viola è di 2”

Inter News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right