Altre News

Juve, contro l’Atalanta non si va oltre lo 0-0: Weah fa brillare gli occhi, Cambiaso intraprendente

L’antipasto di Serie A del Manuzzi di Cesena fra Juventus e Atalanta termina con un pareggio a reti bianche. Non hanno potuto esultare ai gol

Fonte foto: profilo twitter Juventus fc

L’antipasto di Serie A del Manuzzi di Cesena fra Juventus e Atalanta termina con un pareggio a reti bianche. Non hanno potuto esultare ai gol delle due squadre i tanti tifosi che hanno gremito le tribune dell’impianto emiliano, ma si sono potuti comunque godere un match che ha offerto spunti a entrambi gli allenatori in vista dell’esordio ufficiale del prossimo fine settimane.

Weah sugli scudi, folate di Chiesa.
Buone indicazioni per Massimiliano Allegri dall’ultimo test prima dell’esordio ufficiale del prossimo weekend contro l’Udinese. La squadra è apparsa in buone condizioni fisiche ed è stata capace di costruire occasioni potenzialmente nitide in cui a mancare sono stati i dettagli per far male alla retroguardia bergamasca. Sugli scudi indubbiamente l’unico acquisto estivo di Madama Timothy Weah costantemente in proiezione offensiva e vincitore del faccia a faccia sulla corsia con Bakker. Folate di Federico Chiesa con i suoi soliti strappi, intraprendente Cambiaso sulla sinistra.

Musso attento, Koopmeiners maestro. Opaco Lookman.
I rumors di mercato non interessano più di tanto a Gasperini che ha deciso di lanciare dal primo minuto Zapata in attacco al fianco di Lookman e con alle spalle il rientrante Koopmeiners. E proprio quest’ultimo ha messo in mostra tutto il suo valore piazzandosi, come spesso gli capita, tra i migliori del match. Buone risposte anche tra i pali da Musso in vista del dualismo con Carnesecchi così come da Kolasinac, meno bene invece Lookman, poco coinvolto in avanti e Bakker surclassato da Weah. Nel finale una mezz’ora scarsa anche per i neoacquisti offensivi Scamacca-El Bilal con quest’ultimo protagonista di un ghiotta chance sprecata.

Juventus-Atalanta 0-0: il tabellino.

Juventus (3-5-2): Perin (56′ Pinsoglio); Danilo (71′ Huijsen), Bremer (71′ Rugani), Alex Sandro (66′ Gatti); Weah (66′ Iling-Jr), Miretti (66′ Nicolussi Caviglia), Locatelli (81′ Hasa), Rabiot (46′ Soulé), Cambiaso (56′ Kostic); Vlahovic (46′ Milik), Chiesa (71′ Yildiz). All. Allegri. A disp. Daffara.

Atalanta (3-4-1-2): Musso (66′ Carnesecchi); Djimsiti, Scalvini, Kolasinac; Zappacosta (66′ Zortea), De Roon, Ederson, Bakker (55′ Ruggeri); Koopmeiners (83′ Pasalic); Zapata (55′ Scamacca), Lookman (66′ El Bilal-Touré). All. Gasperini. A disp. Rossi, Okoli, Muriel, Bonfanti, Mendicino, Cambiaghi.

Arbitro: Feliciani di Teramo

Fonte: Tuttomercatoweb.

Atalanta News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right