News

Locatelli: “Juve? Sento la responsabilità. Nazionale? Sento la spinta, voglio andare all’Europeo”

Locatelli parla da leader

Fonte foto: Profilo Instagram Locatelli

Manuel Locatelli, centrocampista della Juventus, ha così parlato a DAZN al termine della vittoria sull’Empoli iniziando dal candidare un suo sostituto: “Abbiamo Hans (Nicolussi Caviglia, ndr) che è ragazzo per bene e juventino, si farà trovare pronto. Ma credo anche Fagioli possa fare il play, deciderà il mister”.

Come state approcciando la stagione?
“Intanto è stato molto importante aver avuto una linea societaria diretta e chiara che dà fiducia e tranquillità. Abbiamo tanti giovani e a volte hanno quella sana spensieratezza che fa vivere le cose più serenamente. Poi però quando indossi certe maglie non va bene essere troppo tranquilli, ripartiamo dal sacrificio che c’è”.

Come si sente a gestire le responsabilità?
“La sento, sono al terzo anno e so gestirla meglio, ci lavoro e ci sto bene. So che devo fare tanto, quello mi chiedono mister e società ma sono qui per questo. Sono felice, oggi abbiamo fatto una bella partita”.

Sente la spinta della Nazionale?
“Sì, assolutamente, volevo a tutti i costi tornare in Nazionale per fare l’Europeo. So quanto valgo, ma è una questione di energie e dimostrare sul campo senza andare fuori giri”.

Quanto vi aiuta l’ingresso di Magnanelli nello staff?
“Lo conosco benissimo, sono felicissimo sia venuto qui: per prima cosa è una persona eccezionale, e glielo dice o anche quando era il mio capitano a Sassuolo. Ha un modo di dire le cose che tocca, però voglio ringraziare anche Paolo Bianco che lo scorso anno era con noi e a Modena sta facendo bene, lo saluto”.

Vi sentite inferiori a Inter, Milan e Napoli?
“Quando indossi questa maglia non devi sentirti indietro a nessuno. Il primo obiettivo è la Champions League, poi vediamo cosa succede”.

Fonte: TMW

Juventus News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right