I fantaconsigli

Fantacalcio: cosa cambierà dopo il Mondiale in Qatar? Di Maria e Leao devono svoltare

Photo LiveMedia/Fabrizio Carabelli Milan, Italy, November 13, 2022, italian soccer Serie A match AC Milan vs ACF Fiorentina Image shows: Rafael Leao of AC Milan celebrates after scoring a goal during Serie A 2022/23 football match between AC Milan and ACF Fiorentina at Giuseppe Meazza Stadium, Milan, Italy on November 13, 2022 LiveMedia – World Copyright

Fantacalcio, cosa cambierà dopo il Mondiale

Chi dice che quest’anno si giocano due campionati in uno non sbaglia. Perché al di là dei 50 giorni di stop dovuti al Mondiale, tra inizio novembre e gennaio la differenza può essere abissale. E così come può cambiare per il calcio giocato, così anche il Fantacalcio può rivoluzionarsi. Perché le novità da inizio 2023 sono davvero importanti e sostanziose.

Facciamo un riepilogo.

E se Di Maria e Leao si ricordassero di essere un fuoriclasse?

Il Fantacalcio, spesso, è anche indovinare qualche scommessa. I partecipanti a questo gioco, infatti, vengono paragonati a coloro che giocano nei migliori siti di poker online italiani sicuri con bonus poiché, molte volte, la fortuna gioca un ruolo importante. Ma così come nel casinò, anche nel Fantacalcio ci vuole un po’ di strategia. Perché la fortuna può aiutare fino a un certo punto.

Capire, insomma, quando è il momento di osare e quando no. Basti pensare cosa è successo a chi ha puntato forte su Di Maria e Leao, ignorando il fatto che c’è il Mondiale di mezzo. Ambedue erano sicuri da tempo di essere convocati e, quindi, soprattutto da metà ottobre in poi non potevano rischiare di farsi male e perdere una competizione che aspettavano da quattro anni.

Non è certo critica o malafede. Ci può stare che un calciatore abbia paura di incorrere in infortuni gravi. Basti vedere cosa ha fatto Pogba per provare a non perdere la massima competizione per Nazionali.

C’è subito il mercato di riparazione: cosa può cambiare?

Una cosa che non bisogna sottovalutare è il mercato di riparazione. È vero che da anni non si vedono acquisti a gennaio che cambiano le sorti della squadra – a parte Ibrahimovic qualche anno fa -, però non bisogna mai sottovalutare qualche piccola sorpresa o qualche grande nome che vuole provare una nuova esperienza.

Ad esempio, si fanno sempre più insistenti le voci di un passaggio di Cristiano Ronaldo al Milan. Per ora è fantamercato però la possibilità potrebbe davvero esserci. Secondo rumors, l’arrivo del portoghese a Milano sarebbe la conditio sine qua non per rinnovare il contratto a Rafael Leao. Quest’ultimo e l’ex punta di Real Madrid e Juventus hanno lo stesso procuratore.

Magari questa voce non sarà veritiera però comunque potrebbe essere verosimile. E un Cristiano Ronaldo che, seppur a 37 anni, potrebbe fare davvero la differenza ed essere appetibile ai tanti fantallenatori che devono invertire le sorti della propria fantasquadra.

Il rientro degli infortunati

Pensa a chi ha preso Pogba, Chiesa e Ibrahimovic. Praticamente, il suo campionato comincia a gennaio. Li ha attesi e ora se li può godere. Sono scelte, per carità. Però si può dire tranquillamente che i tre infortunati cronici di questa serie A sono praticamente dei nuovi acquisti.

E chi si ricorda le stagioni del francese alla Juventus può tranquillamente pensare che un Pogba al 100% può cambiare le sorti della Juventus e della Fantasquadra che lo ha aspettato. Per non parlare, poi, di Federico Chiesa e di Zlatan Ibrahimovic.

Insomma, a gennaio è davvero un altro (Fanta)campionato.

Milan News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right