Approfondimenti

Verso Inter-Sassuolo: nerazzurri vittoriosi in 5 delle ultime 6. Ma a San Siro è equilibrio assoluto

Dominio nerazzurro nelle ultime sei, ma al Meazza il Sassuolo sa colpire. Inzaghi vuol fare sei su sei come Conte e Herrera

Serie A
Photo LiveMedia/Claudia Greco Milan, Italy, February 20, 2022, italian soccer Serie A match Inter – FC Internazionale vs US Sassuolo Image shows: Giacomo Raspadori of US Sassuolo scores during the Serie A match between FC Internazionale and US Sassuolo at Giuseppe Meazza Stadium on February 20, 2022 in Milan, Italy. LiveMedia – World Copyright

Che la sua squadra fosse fra le più complete del campionato era chiaro a tutti, ma forse neanche Simone Inzaghi immaginava una partenza così convincente. Al momento, l’Inter è per distacco il peggior avversario che possa capitare a un club di Serie A: a punteggio pieno dopo 5 giornate, con 16 gol segnati e uno solo subito, i nerazzurri sono un rullo compressore che non ha eguali in Italia. Al Sassuolo l’arduo compito di metterli in difficoltà, sul campo di San Siro, stasera alle 20:45. Sarà la gara delle conferme, sia per i padroni di casa che per gli ospiti, reduci dalla strabiliante vittoria per 4-2 contro la Juventus.

I precedenti: Inter vincente in 5 delle ultime 6. Occhio al Sassuolo, in A biscione battuto già 8 volte

I precedenti fra le due squadre raccontano un predominio milanese nelle ultime sei sfide ai nero-verdi, con cinque vittorie e un solo ko (il 2-0 firmato Raspadori-Scamacca del 20 febbraio 2020). Nel dettaglio, negli ultimi due match, i nerazzurri hanno segnato sei gol (2-1 e 4-2), subendone due. Occhio però al bilancio al Meazza, dove finora ha regnato l’equilibrio, con quattro vittorie per parte e due pareggi.

Il Sassuolo ha riequilibrato il bilancio contro l’Inter negli ultimi anni. Dopo aver perso tutte le prime tre partite in A, con un passivo di 15-0 (due 0-7 e un 1-0 fra il 2013 e il 2014), i nero-verdi hanno vinto 6 delle successive 8 gare. Dall’arrivo in A, sono 8 i successi in 20 partite contro i meneghini (2N, 10P), solo contro l’Hellas Verona sono stati di più (9). A fare da contraltare, c’è il pessimo rendimento esterno degli uomini di Dionisi, che hanno perso 6 delle ultime 7 partite lontano dal Mapei Stadium e dall’inizio dello scorso campionato sono la squadra ad aver subito più gol in trasferta (44 in 21 sfide).

Un eventuale successo contro il Sassuolo sarebbe il sesto di fila dall’inizio del campionato per l’Inter di Inzaghi, record centrato prima d’ora solo da Antonio Conte (stagione 2019-20) e Helenio Herrera (1966-67). A trascinare la squadra potrebbe essere ancora una volta Lautaro Martinez, autore di 5 gol contro gli emiliani, contro cui esordì in A nel 2018. E a ottobre 2019, contro la stessa avversaria, mise a segno la prima doppietta italiana. Chi potrebbe far male a Sommer? Beh, fra i giocatori in attività quello ad aver punito più volte i nerazzurri gioca proprio nel Sassuolo. E’ Domenico Berardi, primo a pari merito con Candreva con 7 reti.

Inter News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right