News

Allegri: “Siamo passati da essere l’anti-Inter a dei brocchi in una settimana. Oggi non abbiamo concesso niente al Lecce”

Le parole dell’allenatore della Juventus a DAZN

Photo LiveMedia/Paolo Giuliani Empoli, Italy, May 22, 2023, italian soccer Serie A match Empoli FC vs Juventus FC Image shows: empoli’s Massimiliano Allegri coach before the game LiveMedia – World Copyright

Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di DAZN: “Importante vincere oggi soprattutto dopo una sconfitta in modo anche rocambolesco per errori dei singoli che difficilmente succedono. Oggi in casa contro una squadra arcigna. La squadra ha avuto qualche esitazione ma non abbiamo concesso niente al Lecce ed è la cosa migliore fatta oggi avendo poi la pazienza id sfruttare le occasioni che abbiamo trovato. Dobbiamo giocare meno la palla dietro se possiamo giocarla avanti e poi nei minuti finali non si devono fare falli al limite dell’area con un uomo in più. I ragazzi sono stati bravi dopo una settimana in cui da anti Inter eravamo diventati dei brocchi. Lavoriamo per migliorare tante cose. Inter, Milan e Napoli sono più attrezzate per vincere il titolo e noi quest’anno abbiamo tanti giocatori con poca esperienza. Abbiamo giocatori che possono crescere. Dobbiamo avere pazienza nell’assorbire le prestazioni non belle e gli errori come per Gatti, che ha 27 presenze in Serie A solo con la Juventus e non è facile. Miretti e Fagioli stanno crescendo, Weah si deve inserire. Rugani ha tanta esperienza nella Juventus e gioca queste partite con freddezza perché è abituato, quando non sei abituato in queste partite la palla scotta di più. Ad Udine alla prima partita siamo partiti bene e poi siamo calati, con il Bologna se non segni vai in difficoltà, con Empoli e Lazio siamo stati equilibrati, mentre a Sassuolo abbiamo subito molto. Oggi la squadra si è abbassata un po’: più che scatenare gli avversari in velocità, meglio aspettare di creare le occasioni che tanto la partita dura 95-100 minuti. Chiesa? Ha giocato molto dentro al campo e quando poi va verso l’esterno diventa meno marcabile dando meno punti di riferimento, mentre prima veniva raddoppiato e gli toglievano punti di sbocco. Quest’anno è migliorato molto nello stare in campo. Milik è straordinario, ma ho un reparto offensivo straordinario, stanno lavorando tutti bene e oggi Milik ha giocato molto bene“.

Juventus News

vai alle news arrow-right
arrow-left
arrow-right